Seguici su

Rugby

Rugby, chi è stato il miglior giocatore della Finale dei Mondiali? Premio ad una terza linea

Pubblicato

il

Pieter-Steph du Toit

Al termine di una partita durissima, il Sudafrica ha battuto 12-11 gli All Blacks vincendo la Coppa del Mondo di rugby 2023. Secondo titolo iridato consecutivo e quarto complessivo per gli Springboks, che hanno trionfato allo Stade de France di Parigi beffando la Nuova Zelanda per un solo punto e completando un percorso incredibile nella fase a eliminazione diretta.

In precedenza la selezione africana, sempre sul terreno di gioco di Saint-Denis, aveva infatti eliminato la Francia padrona di casa per 29-28 ai quarti e l’Inghilterra per 16-15 in semifinale. Davanti a 80.065 spettatori, i campioni in carica si sono ripetuti anche in Finale contro i grandi rivali neozelandesi, approfittando del grave errore di Sam Cane (espulso al 28′ per un placcaggio pericoloso) e resistendo nel secondo tempo al rientro della formazione oceanica.

Migliore in campo il numero 7 Pieter-Steph du Toit, eletto MVP della partita grazie ad una prestazione magnifica. Il 31enne nativo di Città del Capo ha disputato un match difensivo eccezionale, eguagliando il record di 28 placcaggi riusciti in un singolo incontro della Coppa del Mondo di rugby (detenuto in precedenza dal transalpino Thierry Dusautoir).

Sudafrica campione del mondo! Gli Springboks piegano gli All Blacks e sono i più vincenti della storia del rugby!

Onorato e privilegiato di aver vinto una Coppa del Mondo e di rappresentare il Sudafrica. Ogni gara è stata dura, abbiamo costruito tanto in questo Mondiale. Ringrazio la mia famiglia e tutto il Sudafrica che ci ha sostenuto”, ha dichiarato il World Rugby Player of the Year del 2019 dopo aver ricevuto il riconoscimento di miglior giocatore della Finale a Parigi.

Foto: LaPresse