Seguici su

Senza categoria

La America’s Cup riabbraccia Louis Vuitton: sarà sponsor e darà il nome al torneo degli sfidanti

Pubblicato

il

Luna Rossa America's Cup

Louis Vuitton è diventato il Title Partner della America’s Cup 2024. La 37ma edizione del torneo sportivo più antico al mondo, che andrà in scena a ottobre del prossimo anno, si disputerà con il sostegno del colosso francese operante nel settore della moda. Louis Vuitton organizzerà anche il torneo degli sfidanti, ovvero la kermesse che determinerà chi avrà la possibilità di fronteggiare Team New Zealand per la conquista della Vecchia Brocca.

Luna Rossa incrocerà i britannici di Ineos Britannia, gli svizzeri di Alinghi, gli statunitensi di American Magic e i francesi di Orient Express in quella che sarà la Louis Vuitton Cup. Sarà il grande ritorno di questa kermesse, che ebbe luogo per la prima volta nel 1983 e l’ultima nel 2017, mentre nel 2021 fu Prada a sponsorizzarla. Luna Rossa la vinse nel 2000 (perdendo poi il match race per la Coppa America contro Team New Zealand), Il Moro di Venezia si impose nel 1992 (sconfitti poi dagli statunitensi di America nella sfida per il trofeo).

Pietro Beccari, CEO di Louis Vuitton, ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera: “Quando l’ho detto a Grant Dalton, grande capo di New Zealand e leggenda della vela, era ben felice. L’America’s Cup per noi è un fatto sentimentale. La Coppa è nata nel 1851, Vuitton è stata fondata nel 1854 a Parigi: qualcosa ci lega. Siamo rimasti vicini all’evento anche in anni bui e difficili, non da sponsor ma da appassionati: questo dimostra che la nostra affezione è vera, se fingessimo saremmo stati smascherati“.

Il CEO non si è nascosto e ha confessato per chi tiferà: “Per Luna Rossa, quindi Prada (che sul mercato è un competitor di Louis Vuitton, n.d.r.), anche se sono in squadra con Vuitton! Portare la Coppa America in Italia per la prima volta sarebbe un avvenimento storico“. Come sarà il trofeo? “Sarà quello storico, con il look originale, come lo ricorda. La storia non si tocca“.

Foto: America’s Cup