Seguici su

Senza categoria

Atletica, Sibilio rilancia: “La finale l’ho buttata via in curva. Devo fare tre passi avanti per raggiungere i migliori”

Pubblicato

il

Alessandro Sibilio

Alessandro Sibilio tira giù oltre 1″ rispetto alle batterie di ieri e sfiora la qualificazione per la Finale nei 400 ostacoli ai Campionati Mondiali 2023 di atletica leggera, in corso di svolgimento a Budapest. Il napoletano, al rientro dopo il risentimento muscolare rimediato in Diamond League a Montecarlo un mese fa, è arrivato quinto nella sua semifinale in 48″43 mancando il ripescaggio per soli 4 centesimi.

“È mancato veramente pochissimo. Me l’ero detto all’inizio della semifinale che la qualificazione era fattibile, era in mano mia. Sapevo che sarebbe stata una questione di centesimi e sono sicuro di aver buttato la gara in curva. Il rammarico è tantissimo, 4 centesimi sono nulla, però lo sport è anche questo. Mettiamo in saccoccia e torniamo a casa“, dichiara l’azzurro ai microfoni della Rai.

La seconda corsia non mi ha aiutato, però non sono scuse o alibi. La seconda è uguale alla quarta, che è uguale alla nona. Oggi era in mano mia e dovevo metterci qualcosa in più. Dieci giorni di stop non sono tanti, per otto mesi di allenamento. Per me è già un buon traguardo aver fatto la semifinale, visto che fino a 20 giorni fa ero in bicicletta. Mi sono divertito“, prosegue Sibilio.

Atletica, Ayomide Folorunso sfiora il record italiano e vola in semifinale ai Mondiali. Bol super, Sartori avanza

Vedendo i tempi, il mondo va un paio di passi avanti a me quindi se mi voglio attaccare al treno bisogna fare non due passi ma tre passi, dato che l’anno prossimo saranno sicuramente avanti quattro passi e non due“, conclude il 24enne proiettandosi già verso la stagione olimpica che porterà ai Giochi di Parigi 2024.

Foto: COLOMBO/FIDAL