Seguici su

Senza categoria

Scherma, Mondiali 2023: l’Ungheria si prende la rivincita sulla Corea, azzurri solo sesti

Pubblicato

il

Con la finale del torneo maschile di sciabola, si è conclusa la prima giornata interamente dedicata alle competizioni a squadre ai Mondiali di scherma di Milano 2023. In una finale che vedeva scontrarsi le stesse squadre dello scorso anno, l’Ungheria è riuscita a prendersi la rivincita sulla Corea del Sud, centrando un preziosissimo oro.

Aron Szilagyi, insieme a Andras Szatmati e Csanad Gemesi, hanno chiuso sul 45-42 una sfida bellissima, in cui le due squadre si erano sostanzialmente equivalse per larghissimi tratti. A completare il podio c’è il team statunitense, in grado di battere la Francia per 45-44, grazie all’ultima stoccata piazzata da Eli Dershwitz.

Un’Italia poco convincente ha chiuso al sesto posto il torneo, perdendo prima una sfida tesissima contro la Francia ai quarti di finale (43-45), e poi contro la Germania nello scontro valido per il 5° posto. Proprio l’ultima sfida contro i tedeschi lascia l’amaro in bocca: gli azzurri (Luigi Samele, Luca Curatoli, Enrico Berré e Michele Gallo) hanno dovuto rincorrere sin dall’inizio, subendo l’iniziativa avversaria. Il ranking dà ancora ragione alla squadra italiana, ma da ora sarà vietato sbagliare in chiave qualificazione olimpica.

Foto: Bizzi Federscherma