Seguici su

Senza categoria

Perché Larissa Iapichino si è ritirata agli Europei U23? Cos’è successo e cosa si è fatta: vittoria con un salto

Pubblicato

il

Larissa Iapichino

Larissa Iapichino si è laureata Campionessa d’Europa Under 23, trionfando a Espoo (Finlandia) e confermando lo scontato pronostico della vigilia. L’azzurra si è imposta nel salto in lungo con la misura notevole di 6.93 metri (1,2 m/s di vento a favore), realizzando il proprio personale all’aperto e fermandosi ad appena quattro centimetri dal riscontro con cui lo scorso inverno conquistò la medaglia d’argento agli Europei Indoor. La fuoriclasse toscana, reduce da due vittorie in Diamond League, ha arpionato il titolo continentale di categoria dopo quello ottenuto quattro anni fa tra le under 19. La figlia di Fiona May, allenata da papà Gianni, ha piazzato il salto valido al primo tentativo, seguito poi da un balzo da 6.67 metri.

Successivamente la pioggia ha fatto capolino, la pedana si è bagnata e le avversarie non sembravano poterla superare (così è stato). Una serie di fattori che ha convinto Larissa Iapichino a ritirarsi dalla gara in anticipo: dopo aver deciso di passare la terza e la quarta prova, la quasi 21enne (spegnerà le candeline tra un paio di giorni) ha optato per alzare bandiera bianca e per non saltare più. La situazione sembra essere assolutamente sotto controllo e non sembrano esserci i sentori di qualche infortunio, semplicemente a scopo precauzionale si è preferito non insistere in un evento già dominato con un solo assalto.

Salvo controindicazioni, che sembrano non esserci visto che l’atleta ha sorriso più e più volte anche quando non saltava, Larissa Iapichino tornerà in pedana venerdì 21 luglio a Montecarlo per prendere parte alla nona tappa di Diamond League. Sarà un appuntamento di passaggio, alla pari con i Campionati Italiani della settimana successiva, in vista dei Mondiali di Budapest, ormai distanti soltanto un mese.

Foto: FIDAL/Colombo