Seguici su

Padel

Italy Major Premier Padel, Luigi Carraro: “Stiamo continuando a crescere, ora con le donne siamo un vero circuito”

Pubblicato

il

Si sta svolgendo in questa settimana l’Italy Major Premier Padel, secondo evento stagionale del Premier Padel 2023, nonché primo torneo di sempre di questo circuito in cui sono presenti anche le donne. Dopo il grande successo del 2022, anche quest’anno tutti i big stanno regalando grande spettacolo e il Foro Italico di Roma si sta riempiendo via via sempre più di pubblico. 

A due giornate dal termine di questo evento (le finali si terranno infatti domenica), è intervenuto in conferenza stampa il presidente della FIP (International Padel Federation), ossia Luigi Carraro, che ha voluto parlare del torneo in corso, dei progetti futuri e di molto altro. 

“Ad oggi il bilancio di questo torneo è ben al di là delle nostre aspettative dichiara Carraro -. Sapevamo che questa sarebbe stata una settimana difficile per il caldo, ma l’alternativa era non fare il torneo. Noi però ci abbiamo creduto e abbiamo messo in piedi il primo evento combined della storia del Premier Padel. Poi ovviamente l’anno prossimo cercheremo di mettere questo torneo in una settimana più adatta e così faremo per ogni torneo”. 

Il presidente della FIP poi aggiunge: “Sapevamo che l’anno scorso e quest’anno il calendario sarebbero stati condizionati dalla concomitanza con il World Padel Tour. Ora stiamo lavorando sul programma della prossima stagione. Il nostro obiettivo è fare un calendario omogeneo con diverse tappe in tutti i continenti del mondo. L’Italia è un Paese che ha dimostrato sia a livello di praticanti sia di infrastrutture che è uno dei più grandi Paesi nel mondo del padel. L’anno prossimo i tornei in questa Nazione potrebbero diventare tre”. 

Non manca in seguito un commento sull’inserimento delle donne: “Io ho spinto fin dall’inizio per far entrare in questo circuito anche le donne. Ci tenevo moltissimo. Secondo me non eravamo un vero circuito finché non arrivavano le donne. Loro sono contentissime di questo torneo. Quello che stanno vivendo sta andando ben al di là di quanto si immaginavano. Giocheranno tutti i tornei di quest’anno? No, perché abbiamo chiuso l’accordo con le associazioni delle giocatrici in corso d’opera e non tutti i tornei riescono a organizzare in tempo. A Milano le donne ci saranno, poi dalla prossima stagione tutti gli eventi saranno combined”. 

Sulla possibile unificazione tra World Padel Tour e Premier Padel (fino a poche settimane fa tutto sembrava portare verso l’unione, ma poi sono girate voci di un possibile rallentamento), Carraro afferma: “Noi parleremo su questo tema attraverso canali ufficiali. Per ora comunque siamo concentrati sul fare il nostro tour che sta facendo grande successo. Tutto il resto ci stiamo lavorando, però sono operazioni non semplici”. 

Unificazione o meno, il padel sta diventando sempre più importante: “Venerdì scorso qui a Roma abbiamo fatto la 32ma assemblea generale e la partecipazione è stata altissima. Per farvi capire quanto sta crescendo il padel voglio dirvi che ieri il Washington Post (il più importate quotidiano di Washington, ndr) ha dedicato un articolo importante su questo sport, parlando del grandissimo successo dei Giochi Europei, dove c’era tantissimo pubblico, e della possibilità di vedere presto questa disciplina alle Olimpiadi”. 

La crescita del padel nel mondo, secondo Carraro, passa anche per un incremento notevole nel lavoro di comunicazione: “Il Premier Padel va in onda in 187 Paesi, ma ogni giorno ci sono novità sotto l’aspetto della comunicazione e non c’è una partita di tabellone principale che non sia stata trasmessa tra tv e YouTube. Non solo: abbiamo inaugurato da qualche mese il nuovo sito internet che sta avendo grande successo e rispecchia quella che è l’evoluzione del padel, dando visibilità ad ogni singolo torneo, a tutti gli atleti e a tutte le federazioni”.

Foto: FIP