Seguici su

Calcio

Calcio femminile, Mondiali 2023: l’Olanda ferma gli Stati Uniti, l’Australia cade contro la Nigeria. Bene il Portogallo

Pubblicato

il

È appena terminata un’altra giornata ai Mondiali 2023 di calcio femminile che si stanno svolgendo in Australia e Nuova Zelanda. Quest’oggi si sono disputate altre tre partite valide per la seconda giornata della fase a gironi e il divertimento non è di certo mancato.

È finita con un pareggio per 1-1 la sfida allo Sky Stadium di Wellington (Nuova Zelanda) tra Stati Uniti e Olanda. In questo incontro sono partite meglio le ragazze di Jonker, che sono passate in vantaggio al 17′ con la rete di Jill Roord. Poi però, il gruppo di Andonovski ha reagito e ha trovato il pareggio al 62′ con Lindsey Horan. Gli Stati Uniti hanno successivamente provato anche a vincerla, ma non sono riusciti a trovare il gol del sorpasso e il match è finito con un pareggio. Visto l’1-1 finale, entrambe le squadre sono salite a quattro punti in classifica nel Gruppo E (per la precisione la squadra americana è attualmente davanti per una miglior differenza reti).

Tutto secondo pronostico nella seconda partita, dove il Portogallo ha battuto il Vietnam per 2-0. A decidere il match al Waikato Stadium di Hamilton (Nuova Zelanda) sono state le reti di Telma Encarnacao al 7′ e Kika Nazareth al 21′. Grazie a questo successo la compagine europea ha conquistato i primi tre punti validi per il Gruppo E e si è dunque portata a -1 dalla coppia Stati Uniti-Olanda quando manca ancora una giornata al termine della fase a gironi.

Nell’ultimo incontro odierno, che si è disputato al Suncorp Stadium di Brisbane (Australia), è infine arrivata la sorprendente sconfitta per 3-2 della squadra di casa. Contro la Nigeria, l’Australia è partita bene, passando in vantaggio al 45+1′ con Emily van Egmond, ma poi la compagine africana ha reagito ed ha ribaltato completamente la partita con le reti di Uchenna Kanu al 45+6′, Osinachi Ohale al 65′ e Asisat Oshoala al 72′. Nel finale le ragazze di Gustavsson hanno poi provato a rientrare in extremis, ma il 2-3 di Alanna Kennedy è arrivato soltanto al 90+10′ e dunque troppo tardi, visto che subito dopo il gol l’arbitro ha fischiato la fine. In seguito a questo risultato il Gruppo B si è fatto molto interessante: ad una giornata dal termine sono in testa con 4 punti Nigeria e Canada, seguite dall’Australia con 3, ormai fuori dai giochi invece l’Irlanda, ultima con 0 punti.

Foto: LaPresse