Seguici su

Scherma

Scherma, un Europeo…senza le prove a squadre! Servirà attendere i Giochi Europei di Cracovia

Pubblicato

il

Sono ormai alle porte i Campionati Europei di scherma 2023 che quest’anno avranno un programma quanto meno singolare. Si può infatti parlare a tutti gli effetti di un calendario “in due atti”: prima le prove individuali che si terranno a Plovdiv, in Bulgaria, da domani, venerdì 16 giugno, a domenica 18; poi le prove a squadre che saranno invece inserite nel programma dei Giochi Europei di Cracovia e che verranno disputate dal 28 al 30 giugno.

Una situazione dunque piuttosto complessa che merita un approfondimento in più: inizialmente tutte le competizioni ufficiali, con in palio punti per la qualificazione olimpica, erano state inserite nel programma dei Giochi Europei. Poi lo scossone del 10 marzo quando il Congresso FIE ha riammesso atleti russi e bielorussi, seppur solo a titolo individuale e sotto bandiera neutrale.

Questa decisione ha dunque permesso a tutti gli atleti delle due Nazioni sopracitate di partecipare a pieno titolo alle competizioni individuali, ma non a quelle a squadre, cosa che sarebbe dunque accaduta agli Europei. Il Governo polacco però si è rifiutanto di far entrare gli atleti nel proprio territorio per partecipare alle competizioni internazionali.

Per mantenere fede alla decisione del 10 marzo è stato dunque necessario trovare una nuova sede per le competizioni individuali, importanti per la gara in sé ma anche e soprattutto in ottica Giochi Olimpici. La scelta è dunque ricaduta su Plovdiv, che ha organizzato l’evento in tempi brevissimi. All’interno del programma dei Giochi di Cracovia sono ancora presenti le gare individuali, a cui è stata però tolta qualsiasi valenza in ottica olimpica, rendendole immediatamente delle gare meno appetibili per atleti e Federazioni.

Foto: Bizzi Federscherma