Seguici su

Senza categoria

24 Ore di Le Mans 2023: tutti gli italiani in gara. Tre nella classe regina, tanti in GT

Pubblicato

il

AF Corse #51 WEC Spa

Tra i 62 equipaggi che parteciperanno alla 24h du Mans 2023 sono 15 gli italiani presenti sullo schieramento. La presenza del Bel Paese è significativa nella mitica location francese che questo fine settimana accoglierà il quarto atto del FIA World Endurance Championship. 

Tutte e tre le categorie (Hypercar, LMP2 e GTE) hanno almeno un nostro connazionale ai nastri di partenza. Tre spiccano nella top class, tutti saranno impiegati con Ferrari che dopo 50 anni ha deciso di tornare nella classe regina dei prototipi.

Alessandro Pier Guidi, Antonio Fuoco, Antonio Giovinazzi sono attesi al vertice con il chiaro intento di entrare definitivamente nella storia. Il primo ha vinto in passato a Le Mans e nel Mondiale in GTE PRO, gli altri hanno avuto recentemente delle esperienze in monoposto tra FIA F2 e F1.

Roberto Lacorte entra in LMP2 in sostituzione di Heriau con i colori di Graff Racing. Ritorno con i prototipi per l’esperto gentleman, vincitore nel 2022 della 12h di Sebring per la classe GTD. Nella seconda categoria riservata ai prototipi spiccano anche due volti di Lamborghini Squadra Corse come Mirko Bortolotti e Daniil Kvyat. Entrambi stanno prendendo confidenza con le LMP2 in attesa dell’ingresso nella top class della casa bolognese a partire dalla prossima stagione. Rientra nel ‘capitolo Italia’ anche Kvyat che dopo l’avvio della Guerra in Ucraina non può più gareggiare con passaporto russo. L’ex pilota di F1 corre accanto al trentino ed alla francese Dorian Pin, equipaggio di PREMA in lotta a più riprese per il successo nelle tre tappe disputate del Mondiale.

Alessio Rovera guida la lista degli italiani in GTE. Il lombardo corre con la Ferrari 488 GTE #83 do Richard Mille AF Corse ed occupa attualmente il secondo posto in classifica di classe dopo il successo di Spa-Francorchamps. L’ex campione della classe GTE-Am si ritroverà nel gruppo in compagnia con Matteo Cairoli, comasco che sarà nuovamente in scena con la Porsche #56 di AO Racing – Project 1.

L’ex vincitore della 24h del Nurburgring dovrà contendersi il primato con il veterano Davide Rigon, esperto di Ferrari che è confermato con AF Corse #54 in compagnia di Francesco Castellacci. Iron Lynx, invece, vede in scena il proprio boss Claudio Schiavoni, supportato come nel FIA WEC da Matteo Cressoni e dal belga Alessio Picariello. JMW Motorsport #66, altra realtà targata Ferrari, accoglie nuovamente Giacomo Petrobelli, mentre l’Aston Martin Vantage #98 di Northwest AMR avrà tra le proprie fila la presenza di Daniel Macinelli come accaduto a Spa-Francorchamps. Ultimo, ma non meno importante, è Riccardo Pera (GR Racing #86/Porsche), determinato a tornare sul podio in quel di Le Mans in GTE.

Dopo anni, l’Italia può quindi vantare una significativa lista di partecipanti, nomi di primo profilo che potrebbero anche ambire al successo assoluto. La missione non è impossibile, un risultato storico se pensiamo che Dindo Capello è l’ultimo ad esserci riuscito nel lontano 2008.

TUTTI  GLI ITALIANI ALLA 24H LE MANS 2023 

Hypercar

Nicklas Nielsen/Miguel Molina/Antonio Fuoco Ferrari AF Corse #50 499P
Alessandro Pier Guidi/James Calado/Antonio Giovinazzi Ferrari AF Corse #51 499P

LMP2

Roberto Lacorte/Giedo van der Garde/Patrick Pilet Graff Racing #39 (PRO/Am)
Doriane Pin/Mirko Bortolotti /Daniil Kvyat PREMA #63 Oreca 07 – Gibson

GTE

Thomas Flohr/Francesco Castellacci/Davide Rigon AF Corse #54/Ferrari
PJ Hyett/Gunnar Jeannette/Matteo Cairoli Project 1 – AO #56
Claudio Schiavoni/Matteo Cressoni/Alessio Picariello Iron Lynx #60/Porsche
Thomas Neubauer/Louis Prette /Giacomo Petrobelli  JMW Motorsport #66/Ferrari
Luis Perez Companc /Lilou Wadoux/Alessio Rovera Richard Mille AF Corse #83/Ferrari
Riccardo Pera/Ben Barker/Michael Wainwright GR Racing #86/Porsche
Ian James/Daniel  Mancinelli/Alex Riberas Northwest AMR #98/Aston Martin

Foto. LPS