Seguici su

Canottaggio

Canottaggio, 41 azzurri si sono sottoposti ad una serie di valutazioni funzionali a Piediluco

Pubblicato

il

La Nazionale italiana di canottaggio lunedì 27 marzo ha effettuato una serie di valutazioni funzionali presso il Centro Federale di Piediluco: numerosi i test svolti sotto la supervisione degli esperti dell’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI.

Sono stati tracciati i profili funzionali degli atleti dopo le valutazioni svolte nel laboratorio dell’Acqua Acetosa di Roma ad inizio stagione: hanno preso parte ai test 41 azzurri (12 donne e 29 uomini), convocati dal direttore tecnico Franco Cattaneo.

Gli azzurri hanno concluso il percorso di preparazione in vista del Memorial Paolo D’Aloja, prima gara internazionale in programma a partire da domani. I 41 azzurri coinvolti nei test fanno parte della delegazione di 108 atleti convocati per i tre giorni di gare.

Canottaggio, i convocati dell’Italia per il Memorial Paolo d’Aloja 2023 ed il regolamento della competizione

I 41 AZZURRI COINVOLTI NEI TEST

DONNE

Veronica Bumbaca, Federica Cesarini, Stefania Gobbi, Clara Guerra, Valentina Iseppi, Veronica Lisi, Laura Meriano, Elisa Mondelli, Giorgia Pelacchi, Valentina Rodini, Silvia Terrazzi, Chiara Ondoli.

UOMINI

Giovanni Abagnale, Vincenzo Abbagnale, Alessandro Bonamoneta, Nicolò Carucci, Matteo Castaldo, Luca Chiumento, Giovanni Codato, Davide Comini, Paolo Comini, Matteo Della Valle, Nunzio Di Colandrea, Marco Di Costanzo, Jacopo Frigerio, Liseo Emanuele Gaetani, Giacomo Gentili, Matteo Lodo, Salvatore Monfrecola, Davide Mumolo, Stefano Oppo, Andrea Panizza, Leonardo Pietra Caprina, Luca Rambaldi, Pietro Ruta, Alfonso Scalzoni, Gabriel Soares, Neils Torre, Simone Venier, Davide Verità, Giuseppe Vicino.

Foto: LiveMedia/Danilo Vigo