Seguici su

Combinata nordica

Combinata nordica, Mondiali Planica 2023. Jarl Magnus Riiber ambisce a un tris leggendario nella Gundersen NH/10 km

Pubblicato

il

Jarl Magnus Riiber

Sabato 25 febbraio sarà il giorno in cui nella combinata nordica verrà conferito l’VIII titolo iridato individuale maschile nella 10 km gundersen con salto da trampolino piccolo. Non è semplice tenere traccia di tutti i cambiamenti di format verificatisi nel corso dei decenni, cionondimeno questa gara può essere considerata la legittima erede di quella originaria.

Nell’edizione inaugurale di Johannisbad 1925 la prova si disputò con più salti su Normal Hill e 18 km di sci di fondo contro il cronometro. Il primo cambiamento di rilievo avvenne nel 1954, quando la distanza sugli sci stretti fu ridotta a 15 km. A cominciare dal 1989 il segmento di fondo è invece stato trasformato in un inseguimento basato sul metodo gundersen. Infine, la competizione ha assunto i connotati attuali a partire dal 2009, da quando si effettua un solo salto seguito però da 10 km di sci di fondo disputati a inseguimento.

Sino a oggi, sono cinque i combinatisti capaci di laurearsi campioni del mondo nella Gundersen NH/10 km. Due di essi sono stati in grado di ripetersi. Parliamo del tedesco Johannes Rydzek (2015, 2017) e del norvegese Jarl Magnus Riiber (2019, 2021). A seguire viene riportato l’albo d’oro completo della prova

ALBO D’ORO IRIDATO GUNDERSEN NH/10 KM
2009 – LODWICK Todd (USA)
2011 – FRENZEL Eric (GER)
2013 – LAMY-CHAPPUIS Jason (FRA)
2015 – RYDZEK Johannes (GER)
2017 – RYDZEK Johannes (GER)
2019 – RIIBER Jarl Magnus (NOR)
2021 – RIIBER Jarl Magnus (NOR)

Complessivamente si contano sette uomini tuttora in attività ad aver già conquistato una medaglia iridata, indipendentemente dal metallo. Va rimarcato come, all’interno di questo gruppo, in tre abbiano concesso il bis.
2 – RYDZEK Johannes [GER] (Oro 2015 e 2017)
2 – RIIBER Jarl Magnus [NOR] (Oro 2019 e 2021)
2 – FRENZEL Eric [GER] (Oro 2011; Argento 2017)
1 – PITTIN Alessandro [ITA] (Argento 2015)
1 – HEROLA Ilkka [FIN] (Argento 2021)
1 – WATABE Akito [JPN] (Bronzo 2019)
1 – OFTEBRO Jens Lurås [NOR] (Bronzo 2021)

Volgendo lo sguardo alle nazioni, sono otto i Paesi ad aver raccolto almeno una medaglia mondiale nella gundersen di 10 km con salto su trampolino piccolo. La potenza egemone è la Germania, leader sia per numero di titoli che di medaglie complessive.
7 (3-2-2) – GERMANIA
4 (2-1-1) – NORVEGIA
3 (0-2-1) – AUSTRIA
2 (1-0-1) – USA
2 (1-0-1) – FRANCIA
1 (0-1-0) – ITALIA
1 (0-1-0) – FINLANDIA
1 (0-0-1) – GIAPPONE

Dunque una medaglia anche per l’Italia, che come già esposto porta la firma di Alessandro Pittin, il quale conquistò l’argento nell’edizione di Falun 2015, classificandosi alle spalle di Johannes Rydzek e davanti al francese Jason Lamy-Chappuis.

Calendario Mondiali sci nordico 2023: programma, orari giornalieri, tv, streaming

STAGIONE 2022-2023

Nella stagione in corso si sono disputate 6 gundersen di 10 km con salto su Normal Hill, nelle quali si sono imposti cinque atleti diversi e sono complessivamente saliti sul podio otto uomini differenti.

L’unico ad aver bissato una propria affermazione è il norvegese Jens Lurås Oftebro (Lillehammer, Schonach I). Gli altri successi sono invece stati appannaggio del norvegese Jarl Magnus Riiber (Ramsau I), dei tedeschi Vinzenz Geiger (Ramsau II) e Julian Schmid (Otepää), nonché dell’austriaco Johannes Lamparter (Schonach II).

In tema di podi, comandano invece Oftebro (2-2-0) e Lamparter (1-3-0) a quota 4. Seguono, con 3, Riiber (1-1-1) e Geiger (1-0-2). Per il resto, Schmid non si è mai piazzato, mentre si sono attestati una volta sul gradino più basso Franz-Josef Rehrl, Kristjan Ilves e Laurent Muhlethaler.

Per quanto riguarda l’Italia, il miglior risultato è un 12° posto raccolto da Samuel Costa nella prima gara di Ramsau. A seguire vengono indicati tutti i piazzamenti ottenuti dagli azzurri nelle gundersen NH/10 km nella stagione in corso.

COSTA Samuel
27 – 12 – 18 – 30 – 24 – 21

KOSTNER Aaron
36 – x – x – 18 – DNF – 33

PITTIN Alessandro
32 – 20 – 28 – 37 – 21 – 20

BUZZI Raffaele
35 – 23 – DNF – 34 – DNF – DNF

BORTOLAS Iacopo
x – x – x – 39 – x – x

MARIOTTI Domenico
x – 46 – 40 – x – x – x

La “x” denota assenza.

L’ordine delle competizioni è Lillehammer, Ramsau (I e II), Otepää, Schonach (I e II).

Foto: La Presse