Seguici su

Senza categoria

United Cup, Italia-Grecia 2-1: Matteo Berrettini perde in tre set la battaglia con Tsitsipas, ellenici ancora in corsa

Pubblicato

il

Matteo Berrettini

Sfuma il primo match point per l’Italia. Matteo Berrettini non riesce a firmare l’accesso degli azzurri nella finale di United Cup 2023: il romano è uscito sconfitto da un incontro a cinque stelle, uno dei migliori dell’intera manifestazione, con il numero 4 del mondo Stefanos Tsitsipas, che tiene dunque in vita la Grecia. Una partita equilibratissima per oltre due ore, dove l’ellenico alza il livello quando conta per chiudere i conti sul 4-6 7-6 (2) 6-4. Per gli azzurri una nuova chance di chiudere con Lucia Bronzetti, che affronterà Despina Papamichail.

La partita è di alto, altissimo rango e lo si avverte dalla qualità del gioco. Il primo ad avere una possibilità di allungo è il greco, che nel quarto game approfitta di un errore in costruzione di Matteo, che però tappa subito il buco sfruttando i suoi colpi migliori, dritto e servizio. Nel settimo gioco lo spiraglio si apre per il romano, che lo sfrutta: fondamentale è un passante di rovescio lungolinea spaziale che regala la palla break, poi concretizzata con una gran risposta. La chiusura è complicata, Tsitsipas annulla due set point, ma alla fine il numero 4 al mondo deve cedere con un dritto che va largo.

Il secondo set procede sui binari dell’equilibrio, con i due giocatori che sciorinano i migliori colpi del proprio repertorio. Matteo apre con un meraviglioso passante nel primo gioco, ma Tsitsipas rimane concentrato e non offre una minima opportunità. Ma dall’altra parte fa la stessa cosa l’azzurro, e sotto 5-6, al servizio gioca un game perfetto. Il tie-break è la chiusura più giusta: l’ellenico si prende un minibreak dopo un ottimo scambio in cui fa correre il romano, che poi sbaglia due dritti dopo due scambi ben giocati e si trova sotto 1-4. Purtroppo arriva un altro errore in uscita dal servizio e Tsitsipas può andare a chiudere con l’ace centrale: si va al terzo.

LIVE Bronzetti-Papamichail, Italia-Grecia 2-1 United Cup in DIRETTA: l’azzurra deve chiudere i conti

Aver perso un set così, a causa di due errori veniali, potrebbe diventare un tarlo nel cervello di Berrettini, che però è bravo a mettersi tutto alle spalle e a cercare di variare ancor di più il proprio gioco soprattutto in fase di risposta. L’occasione arriva al sesto gioco, che si protrae ai vantaggi per la prima volta dall’ultimo game della prima frazione, ma Tsitsipas è semplicemente perfetto. E purtroppo è la molla che fa scattare l’ellenico, che nel game successivo è praticamente un tornado, strappando per la prima volta nella partita il servizio all’azzurro. Il numero 4 al mondo innalza esponenzialmente il livello del suo gioco e si procura due match point: il primo svanisce con un dritto oltre la linea di fondo, il secondo si concretizza con una comoda chiusura a rete che permette a Stefanos di andare ad abbracciare il padre in panchina.

Ad un buon Matteo è mancato probabilmente qualche ace in più: mette in campo il 65% di prime con l’83% di conversione (48/58), ma accumula soltanto sette battute vincenti. Ma a dirla tutta, si sta cercando il cosiddetto ‘pelo nell’uovo’ per giustificare un ko in una partita bella e combattutissima. 

Foto: LaPresse