Seguici su

Nuoto

Nuoto, Cesare Butini: “Assoluti di Riccione importanti per la qualificazione al Mondiale in vasca corta”

Pubblicato

il

Mancano ormai due giorni al via dei Campionati Assoluti Invernali di nuoto in vasca corta 2022, previsti giovedì 10 e venerdì 11 novembre alla piscina comunale di Riccione. Si tratta dell’ultimo test prima dei Mondiali di Melbourne, in programma dal 13 al 18 dicembre, con tanti nuotatori azzurri che vanno a caccia della qualificazione per la rassegna iridata.

Ricordiamo che sono già certi della convocazione per la trasferta australiana tutti i medagliati mondiali di Budapest ed i campioni europei di Roma, le due grandi manifestazioni andate in scena la scorsa estate in vasca lunga. Gli altri dovranno scendere sotto i tempi limite della tabella federale in occasione degli Assoluti.

Questo campionato lo possiamo definire di medio termine, sarà importante per le qualificazioni al mondiale in vasca corta del prossimo dicembre. Sottolineo che siamo condizionati dalla data perché non siamo abituati ad avere una condizione prestativa di livello già in questo periodo. Però siamo stati costretti dalla federazione internazionale vista la compressione eccessiva in un anno particolare e denso di impegni agonistici”, spiega Cesare Butini.

Calendario Campionati Italiani Invernali nuoto 2022: programma, orari, tv, streaming

“Naturalmente la prova è riservata a quella nicchia di atleti che potrebbero avere qualche chance di andare al mondiale. Però finora ho visto, in relazione ai risultati della coppa del mondo e del trofeo Nico Sapio, che gli atleti sono in buona condizione un po’ quasi come un abbrivio dei grandi risultati ottenuti nel corso dell’anno. Sarà un campionato orfano di Gregorio Paltrinieri che sarà impegnato negli eventi internazionali di open water e comunque vedremo solo parzialmente le stelle Thomas Ceccon e Nicolò Martinenghi, reduci dal tour de force della coppa del mondo”, dichiara il direttore tecnico italiano.

“Ci aspettiamo delle ottime prestazioni soprattutto da quelli che hanno messo nel mirino i mondiali in vasca corta, che ora ci è più amica rispetto a qualche tempo fa. Ormai i tecnici hanno colmato questa lacuna affinando la tecnica di nuotata dei propri atleti e ottimizzandola per le gare da 25 metri (partenze, virate su tutte)”, aggiunge Butini.

Sugli obiettivi della stagione agonistica per la Nazionale:Il mondiale di Melbourne non sarà l’obiettivo principale della stagione, ma sarà una tappa funzionale nel prosieguo della stagione che finalmente avrà i classici crismi del calendario internazionale con una prova iridata posizionata in estate e che ci darà modo di sviluppare i programmi e la preparazione abituale. Al mondiale quindi dovremmo dare prova di consolidamento delle potenzialità espresse già nel corso di questi ultimi anni“.

Foto: Lapresse