Seguici su

Pallavolo

Volley, Mondiali 2022. La Francia spegne i sogni della Slovenia e vince 3-2 in rimonta! Tutto facile per la Polonia

Pubblicato

il

Un monologo e uno show: la terza serata dei Mondiali di Slovenia e Polonia vede ancora in campo le due squadre padrone di casa. La Polonia, come da pronostico, travolge con un secco 3-0 in qualcosa più di un’ora il Messico, mentre i campioni olimpici francesi spengono il sogno di una Slovenia che per quattro set accarezza l’idea di conquistare la vittoria di grande prestigio ma poi deve fare i conti con il carattere dei transalpini che non mollano mai e con un Ngapeth stellare che trascina la Francia al successo in rimonta 3-2

Parte forte la Francia che zittisce il pubblico di casa con un avvio travolgente (7-2). La Slovenia si ritrova lentamente e si riporta sotto fino al 18-17. La Francia non si fa intimorire, riparte, riprende un vantaggio di 3 punti (22-19) e chiude con il punteggio di 25-21. 

Nel secondo set cresce tutta la squadra slovena, che alza il ritmo in battuta e fa leva sull’esperienza di Urnaut, Stern e Cebulj che mettono in difficoltà i campioni olimpici. La Slovenia prende un buon vantaggio nella parte centrale del set e vince 25-22. Il terzo set è spettacolo puro. La Slovenia tenta due volte la fuga (15-12 e 20-17) ma la Francia con Patry si riporta sotto e pareggia a quota 20. La Slovenia si affida ai suoi attaccanti più forti: prima Cebulj mette a terra un pallonetto incredibile e poi ci pensa Urnaut con due attacchi consecutivi a regalare il 2-1 ai padroni di casa: 25-23.

Nel quarto set la Slovenia parte benissimo. In battuta e in attacco i padroni di casa sembrano volare e mantengono il vantaggio fino al 20-17 quando l’errore di Pajenk e il muro su Cebulj riportano la situazione in parità (20-20). E’ il preludio ad un finale di set incandescente e spettacolare nel quale le due squadre sprecano almeno cinque set ball a testa con Urnaut e Tillie che se le danno di santa ragione, prima che Ngapeth in pipe allunghi il match al tie break: 34-32. 

La Slovenia perde fiducia e brillantezza e accusa il colpo e i francesi non si fanno pregare e volano sull’8-4 nel quinto set trascinati letteralmente da un Ngapeth dallo special accesso, servito a ripetizione da Brizard. “Monsieur Magique” inventa un pallonetto lungo che regala alla Francia l’11-5 e spiana la strada per il trionfo francese: 15-7.

Earvin Ngapeth è top scorer del match con 23 punti all’attivo. Per la Francia 15 punti per Chinenyeze e 14 per Patry. In casa Slovenia 17 punti per Cebulj e 16 a testa per Urnaut e Stern.

La Polonia non lascia scampo ad un Messico che getta sul campo tutto l’impegno possibile ma si deve arrendere di fronte allo strapotere dei padroni di casa. Grbic fa partire il sestetto titolare e nel primo set la Polonia prende subito un buon vantaggio e vince 25-17.

Il tecnico della Polonia, a quel punto, capisce che la partita non nasconde tranelli e getta nella mischia qualche seconda linea preservando alcuni dei suoi titolari per la sfida di martedì con gli Stati Uniti. Con Klos, Poreba, Kwolek e Fornal in campo la Polonia non conosce soste e il dominio è ancora più netto rispetto al set precedente con i padroni di casa che vincono 25-14. Nel terzo set ancora tante seconde linee in campo per i polacchi che faticano un po’ di più ma mantengono sempre un vantaggio di sicurezza e vincono 25-19.

Solo due giocatori in doppia cifra nel match con il messicano Gonzalez che si prende la soddisfazione di essere il top scorer del match con 14 punti. Per i polacchi è Fornal il miglior realizzatore con 10 punti all’attivo.

Foto Fivb