Seguici su

Basket

Playoff NBA 2022: Boston Celtics a un passo dalle Finals, con Brown e Tatum è 3-2 sui Miami Heat

Pubblicato

il

I Boston Celtics sono davvero a un passo dal tornare a giocare le NBA Finals a 12 anni di distanza dall’ultima volta. E c’è di più: il match point se lo potranno giocare in casa, dopo l’80-93 rifilato ai Miami Heat in una serata non eccelsa per le due squadre al tiro, ma nella quale due elementi più di tutti si sono fatti notare.

Tra i rientri di Marcus Smart e Robert Williams per i Celtics e l’assenza molto pesante di Tyler Herro per gli Heat, le cose sembrano andare bene proprio per questi ultimi, che i primi due quarti li chiudono avanti per 42-37. La furia di Boston emerge nel terzo periodo, e si applica nella forma di un 2-24 devastante, nel giro di sei minuti e mezzo: partita chiusa senza neanche possibilità di vederla riaprirsi. Finisce 80-93 e la corsa al diciottesimo anello dei Celtics continua con il rumore della schiacciata fuori norma di Jaylen Brown a metà ultimo quarto.

Basket, NBA 2022: tre giocatori europei inseriti nel quintetto ideale

Per lui 25 punti in 40 minuti di impiego, ma l’altro grande protagonista è Jayson Tatum che, pur tirando non benissimo come percentuali, sfiora la tripla doppia: 22 punti, 12 rimbalzi, 9 assist. in doppia cifra anche Al Horford (16) e Derrick White (14). In casa Heat Bam Adebayo riesce a giocare un po’ meglio rispetto al resto della serie, ma è pur sempre a 18 punti e 10 rimbalzi, mentre resta a 13 un evanescente Jimmy Butler. Buono il contributo dalla panchina di Gabe Vincent (15) e Duncan Robinson (11).

Se i Celtics proveranno a chiudere la serie nella notte tra venerdì e sabato, nella prossima saranno i Golden State Warriors a cercare il ritorno alle Finals, forti di un vantaggio di 3-1 nei confronti dei Dallas Mavericks. Siamo vicini, in breve, al primo Warriors-Celtics della storia nell’ultimo atto NBA.

Foto: LaPresse