Seguici su

Senza categoria

Atletica, Meeting Castiglione: Diaz firma il mondiale stagionale. Iapichino vince, Omanyala doppia, Desalu 3° sui 100

Pubblicato

il

A Grosseto è andato il scena il Meeting di Castiglione, tradizionale appuntamento di atletica leggera. Giornata caratterizzata dal primato mondiale stagionale di Andy Diaz nel salto triplo, ma anche dalla vittoria di Larissa Iapichino nel salto in lungo e dalla doppietta di Ferdinand Omanyala tra 100 e 200. Fausto Desalu si ferma a 10.33 sui 100 e poi rinuncia ai 200, dove Chituru Ali firma il suo personale. Di seguito tutti i risultati della giornata.

RISULTATI MEETING CASTIGLIONE 2022

100 METRI (MASCHILE) – Clicca qui per la cronaca.

200 METRI (MASCHILE) – Clicca qui per la cronaca.

SALTO IN LUNGO (FEMMINILE) – Clicca qui per la cronaca.

SALTO TRIPLO (MASCHILE) – Sontuoso balzo di Andy Diaz. Il cubano vola a 17.64 metri (miglior prestazione mondiale stagionale) e vince con ampio margine sui cinesi Yaoqing Fang (16.81) e Yaming Zhu (16.80). Tobia Bocchi il migliore italiano (quarto con 16.73).

Atletica, Desalu non doppia a Grosseto. Omanyala vince sui 200, Chituru Ali timbra il personale

GETTO DEL PESO (MASCHILE) – Sfida oltre i 21 metri tra Zane Weir e Nick Ponzio: finisce 21.07 a 21.04 per il classe 1995 di origini sudafricane, ma entrambi sono ancora lontani dalla zona 22 metri.

SALTO IN ALTO (FEMMINILE) – Elena Vallortigara si ferma a 1.85, poi sbaglia tre tentativi a 1.90 e chiude al terzo posto davanti a Erika Furlani (1.85) nella gara vinta dall’ucraina Iryna Gerashchenko (1.90).

SALTO CON L’ASTA (MASCHILE) – Elisa Molinarolo vince lo scontro diretto con Roberta Bruni (4.42 a 4.32), ma a imporsi è la norvegese Lene Retzius (4.52).

SALTO IN LUNGO (MASCHILE) – Il britannico Reynold Banigo si impone con 7.94 metri, precedendo l’indiano Jeswin Johnson (7.82) e Gabriele Chià (7.53).

800 METRI (MASCHILE) – L’esordio stagionale di Catalin Tecuceanu porta a un secondo posto in 1:45.52, tra l’algerino Yassine Hethat (1:45.13) e il quotato bosniaco Amel Tuka (1:46.15).

1500 METRI (FEMMINILE) – Elena Bellò corre in 4:05.09 e diventa la settima italiana di sempre, Federica Del Buono risale a 4:05.58. Vince l’etiope Netsanet Desta in 4:04.65.

400 METRI (FEMMINILE) – Succeso per la tedesca Alica Schmidt (52.32). Ayomide Folorunso è la migliore delle italiane (52.66), precedendo Raphaela Lukudo (52.86) e Anna Polinari (52.88).

400 METRI (MASCHILE) – Il danese Benjamin Lobo Vedel si impone in 45.52, staccando il messicano Luis Aviles (46.00) e Lorenzo Benati (46.19).

110 OSTACOLI – Il vento soffia forte in senso contrario (-1,8 ms/) e ferma Lorenzo Simonelli (13.84), che vince davanti ad Hassane Fofana (13.99).

100 OSTACOLI – Luminosa Bogliolo si chiama fuori a causa di crampi ai polpacci. La giamaicana Crystal Morrison vince in 13.12 (2,0 m/s di vento a favore), precedendo Nicla Mosetti (13.18) ed Elisa Di Lazzaro (13.23).

Nel test per le staffette 4×100 femminili, il quartetto azzurro composto da Zaynab Dosso, Dalia Kaddari, Irene Siragusa e Vittoria Fontana si esprime in 43.21.

Foto: Andrea Bruschettini/FIDAL

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online