Seguici su

Ciclismo

Giro di Romandia 2022, Rohan Dennis: “Difficile battere Hayter; ero stordito sul traguardo”

Pubblicato

il

Il Giro di Romandia 2022 ha preso ufficialmente il via nella giornata di ieri con il prologo caratterizzato dalla prova a cronometro con partenza e arrivo presso Losanna (5 chilometri totali, esclusivamente pianeggianti), vinta dal britannico Ethan Hayter (Ineos Grenadiers).

Hayter è diventato dunque il primo leader in classifica della corsa a tappe elvetica chiudendo la sua cronometro in 5’52”, davanti all’australiano Rohan Dennis (tra i favoriti per la vittoria della prova di ieri, ha pagato un ritardo di 4″ dal britannico) e all’austriaco Felix Großschartner (Bora-hansgrohe, +10″).

Il corridore della Jumbo-Visma, al termine della cronometro, ha riconosciuto da un lato la grande prestazione di Hayter, facendo però, dall’altro lato, un mea culpa per alcuni errori nella parte finale del percorso che hanno compromesso il suo tempo e, dunque, il risultato.

Giro di Romandia 2022, tappa di oggi La Grande Beroche-Romont: orario, tv, programma, streaming, favoriti

Di seguito, le parole di Rohan Dennis riportate da cyclingnews.com: “Ho sbagliato la traiettoria nelle ultime curve, le prendevo in modo sbagliato e questo ha influito negativamente sul tempo finale. Ho dato tutto nei chilometri iniziali, ero un po’ stordito quando sono arrivato sul traguardo. In ogni caso, credo fosse molto difficile battere Hayter“.

Foto: LaPresse