Seguici su

Basket

Basket: un grande Datome non basta all’Olimpia Milano. Anadolu Efes alle Final Four di Eurolega 2022

Pubblicato

il

L’Eurolega 2021-2022 dell’Olimpia A|X Armani Exchange Milano di Ettore Messina finisce qui. Gara-4 dei quarti di finale va all’Anadolu Efes Istanbul, che diventa così la seconda squadra a qualificarsi per le Final Four di Belgrado dopo il Real Madrid. 75-70 il punteggio finale al Sinan Erden.

Non bastano i 21 punti di un grande Gigi Datome, che lotta fino alla fine, così come resta inutile la doppia doppia da 10 punti e 12 rimbalzi di Kyle Hines. Tibor Pleiss è il mattatore soprattutto dei primi tre quarti, con 25 punti, mentre si “ferma” a 20 Vasilije Micic.

NBA, i risultati della notte (28 aprile): Antetokounmpo e Curry trascinano Milwaukee e Golden State al 4-1

L’inizio è di quelli difficili, anzi difficilissimi: parziale 8-0 dell’Efes che detta subito la linea. Micic è completamente nella partita, ma ancor più lo è Pleiss, che non sbaglia mai dal campo (arriverà all’intervallo con 7/7 e 16 punti). Dopo un primo quarto difficilissimo al tiro (e comunque finito 19-11), l’Olimpia rinasce con Datome, un Hines encomiabile e tanta energia di Hall. La fase offensiva diventa lucida, anzi lucidissima: 32 punti nel secondo periodo, 42-43 all’intervallo e sogni di gara-5 ancora vivi.

Il finale di terzo quarto ha un nome a livello di energia, sostanza e punti: Gigi Datome. Il suo contributo è fondamentale: prima riporta a contatto l’Olimpia dopo una nuova sfuriata turca, poi bastano gli altri a siglare il sorpasso, con un vantaggio che sale anche a 4 lunghezze. Non si arrende però l’Efes, mentre dopo il canestro di Ricci Milano si ferma. 68-68 a 2′ dalla fine, quando cioè Singleton guadagna due liberi a rimbalzo per il +2 casalingo. La giostra dei liberi premia i turchi, che vanno fino al 71-68. Datome (tutto storto) prima e Shields poi hanno la tripla del pari, ma entrambi sbagliano, e i canestri finali non riescono a cambiare la situazione. Gli uomini di Messina le hanno provate tutte, nelle condizioni difficili in cui sono arrivati a Istanbul, ma alla fine sarà l’Efes a poter difendere il titolo.

ANADOLU EFES ISTANBUL-OLIMPIA MILANO 75-70

EFES: Pleiss 25, Micic 20, Larkin 8, Bryant 6, Anderson 5, Moerman 4, Singleton 3, Dunston 2, Tuncer 2. All. Ataman

MILANO: Datome 21, Hines 10, Hall 9, Shields 8, Rodriguez 7, Bentil 6, Ricci 5, Tarczewski 4, Grant. All. Messina

Credit: Ciamillo