Seguici su

Calcio

Calcio femminile, Algarve Cup 2022: Italia-Norvegia 2-1, le azzurre vincono ancora e volano in Finale!

Pubblicato

il

E sono due ed è Finale! La Nazionale italiana di calcio femminile ha concesso il bis quest’oggi e si è imposta nel secondo incontro dell’Algarve Cup contro la Norvegia per 2-1, dopo la vittoria all’esordio contro la Danimarca.

Grazie alle reti di Valentina Giacinti al 10′ e di Arianna Caruso al 28′, le nostre portacolori hanno prevalso contro le scandinave che nei minuti di recupero della prima frazione sono andate a segno con Celin Bizet Ildhusoy, calciatrice del PSG. Un successo di spessore contro una formazione che annovera tra le sue fila atlete di livello internazionale. E dunque la compagine allenata da Milena Bertolini ha staccato il biglietto per l’atto conclusivo che si disputerà alle 12.00 italiane di mercoledì 23 febbraio contro la vincente del confronto tra Portogallo e Svezia.

PRIMO TEMPO – Bertolini vara un 4-3-3 con la coppia di centrali formata dalla giovane Orsi e da Linari; in mediana Caruso, Galli e Giugliano; tridente offensivo formato da Girelli, Giacinti e Bonansea. Norvegia che propone un più abbottonato 5-4-1 con Ildhusoy unico riferimento offensivo. L’Italia parte con il piglio giusto, facendo valere ottime doti tecniche in mezzo al campo. Non sorprende quindi il centro di Giacinti al 10′ su assist di Lenzini. Una Nazionale che gioca con grande personalità e raddoppia con Caruso, ottimamente imbeccata da Girelli. Le azzurre gestiscono il pallone con qualità, ma si fanno sorprendere al 45+3′ da un calcio piazzato dove Ildhusoy è pronta all’appuntamento.

Calcio femminile, Algarve Cup 2022: Bonansea regala il successo all’Italia sulla temibile Danimarca

SECONDO TEMPO – Le nostre portacolori devono stringere i denti nella ripresa, vista la pressione esercitata dalle scandinave. Sanno soffrire le azzurre, gettando il cuore oltre l’ostacolo e giocando anche d’esperienza nelle ultime fasi per spezzare il ritmo alle rivali. Arrivano i cartellini gialli per Galli e Cernoia, subentrata a Girelli, ma il risultato rimane sul 2-1 in favore delle italiane. Il fischio di chiusura è accolto come una liberazione e la squadra di Bertolini può festeggiare.

Foto LM-LPS/Lisa Guglielmi