Seguici su

Pallavolo

Volley, Mondiale per Club: Civitanova vola in Finale, 3-2 nel rovente derby con Trento

Pubblicato

il

Civitanova ha sconfitto Trento per 3-2 (25-20; 22-25; 23-25; 25-20; 21-19) nella semifinale del Mondiale per Club 2021 di volley maschile. La Lube ha vinto il rovente derby italiano, imponendosi al tie-break dopo essere stata sotto per 1-2 e 7-10. I cucinieri hanno conquistato il biglietto per l’atto conclusivo, in programma domenica 12 dicembre (ore 00.30 italiane): i ragazzi di coach Giovanni Blengini incroceranno la vincente del derby brasiliano tra Funvic Taubaté e Sarà Cruzeiro, con l’obiettivo di difendere il titolo conquistato due anni fa sempre a Betim (Brasile). Trento, che ha vinto nel 2018, esce a testa altissima e può recriminare per non avere concretizzato alcune occasioni interessanti nel quarto set e per avere dissipato un margine nel tie-break, dove hanno tra l’altro annullato sette match-point.

Prestazione di rilievo da parte dell’opposto Herrera Yant (27 punti), supportato in fase offensiva dallo schiacciatore Ricardo Lucarelli (18) e dal centrale Robertlandy Simon (17) sotto la regia di Luciano De Cecco. Ivan Zaytsev è entrato per alcuni scambi, siglando 5 punti. A Trento non sono bastati Alessandro Michieletto (24 punti) e Daniele Lavia (17), affiancati da Matey Kaziyski (14) nel modulo a tre schiacciatori diretto da Riccardo Sbertoli.

LA CRONACA DELLA PARTITA

Yant è scatenato in avvio del primo set e sfoggia tutto il suo repertorio, culminato con l’ace del 9-5. Le due squadre sbagliano un po’ troppo al servizio, Lisinac tiene Trento in scia (14-12). Civitanova prova nuovamente ad allungare, ma Michieletto è guardingo (17-15). La Lube ha qualcosa in più e firma un importante allungo con primo tempo di Simon, vincente di Garcia e ace di De Cecco (20-15). I cucinieri amministrano e chiudono sull’errore al servizio di Sbertoli.

Trento inizia meglio nel secondo set e si porta sul 9-6 sfruttando il buon momento di Lavia e Lisinac. Kaziyski allunga sul +2, ma Lucarelli impatta a quota 14. Si procede punto a punto fino al 21-22, quando Garcia commette un errore offensivo e Trento ne approfitta per pareggiare i conti.

Il terzo set è una battaglia serrata fino al 21-21. Michieletto agguanta il pareggio a quota 23,ppp poi il subentrato Pinali pesca uno stupendo mani fuori e Yant attacca in rete: Trento passa in vantaggio. Nella quarta frazione, dopo un intenso testa a testa, Trento riesce a portarsi sul 18-16 con i muri di Kaziyski e Michieletto. Zaytsev suona la carica, Lucarelli piazza l’ace del vantaggio (19-18) e i Campioni del Mondo firmano un bel rush che vale il tie-break.

Trento parte con un bel 3-0 e Michieletto alimenta il 6-3 con un paio di buoni colpi. Primo tempo di Anzani, diagonale di Lucarelli e muro di De Cecco per il pareggio a quota 10. Inizia una battaglia serrata, Trento annulla sette match-point non consecutivi e poi capitola sui mani fuori di Simon e Lucarelli.

Foto: FIVB