Volley, Simone Anzani: “Abbiamo il tricolore sul petto, non siamo qui per partecipare”. Balaso: “Italia magnifica”

Simone Anzani è stato tra i grandi protagonisti della vittoria dell’Italia sulla Germania nei quarti di finale degli Europei 2021 di volley maschile. Il centrale ha offerto una prestazione decisamente solida e convincente, contribuendo in maniera determinante al successo degli azzurri e alla qualificazione alle semifinali della rassegna continentale. Il veterano di questo giovane gruppo lanciato da coach Fefé De Giorgi sogna in grande ed è già pronto per fronteggiare la Serbia nel match da dentro o fuori in programma sabato 18 settembre (ore 17.30) a Katowice (Polonia).

Simone Anzani ha espresso tutta la sua soddisfazione e il suo ottimismo ai microfoni di RaiSport: “Abbiamo il tricolore sul petto, non siamo venuti qui per partecipare. Non sappiamo dove possiamo arrivare, ma arrivare in semifinale dopo sei anni significa che abbiamo fatto un grande lavoro in poco tempo. Il gruppo sta spingendo tutto nella stessa direzione e ora inizia il bello“.

Il libero Fabio Balaso ha fatto eco al proprio compagno di squadra: “Questa Italia è magnifica, siamo un gruppo bellissimo, siamo contenti di avere passato il turno, ora vedremo come andrà in semifinale“.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Toto Wolff tuona: “I piloti devono essere scoraggiati dal buttare fuori i colleghi. Bisogna intervenire”

Basket, NBA: Marc Gasol è stato tagliato dai Grizzlies. Futuro in Spagna?