Surf, Gabriel Medina e Carissa Moore si laureano campioni del mondo in California

Cala il sipario su questa stagione particolare del Championship Tour della tavola. I surfisti più forti del mondo si sono confrontati nelle Finals a Lower Trestles, San Clemente, California. Uno scenario spettacolare nel quale trovare l’onda giusta ha i contorni della sfida.

Un format particolare quello di quest’ultima tappa riservato ai primi cinque del ranking mondiale maschile e femminile. Una formula a scontro diretto secondo la seguente impostazione:

Match 1 – Il/la surfista n.5 del mondo ha affrontato il/la n.4 del mondo in una singola heat.

Match 2 – Il/la vincitore/ice del Match 1 ha affrontato il/la n.3 del mondo in una singola heat.

Match 3 – Il/la vincitore/ice del Match 2 ha affrontato il/la n.2 del mondo in una singola heat.

Match 4 per il titolo mondiale – Il/la vincitore/ice del Match 3 ha affrontato il/la n.1 del mondo in un confronto al meglio delle tre heat.

A spuntarla in questa competizione super spettacolare sono stati il brasiliano Gabriel Medina e la hawaiana Carissa Moore.

Per Medina si tratta del terzo titolo mondiale, andandosi a collocare sulla stessa linea di surfisti di un livello stellare come Tom Curren, Andy Irons e Mick Fanning. Un club d’elite in cui Mark Richards può vantare quattro vittorie mondiali e il mitico Kelly Slater detiene il primato di ben 11 titoli. Il surfista di Maresias (São Paulo) si è imposto nello scontro con il connazionale (n.3 del mondo) Filipe Toledo, aggiudicandosi la prima heat con lo score di 16.30 contro i 15.70 del rivale, mentre nella seconda lo score è stato di 17.53 rispetto al 16.36.

Sul versante femminile, Moore ha ottenuto il quinto iride, difendendo il titolo ottenuto nel 2019 e dando un connotato leggendario alla propria carriera, tenendo conto anche dell’oro alle Olimpiadi di Tokyo. Carissa ha prevalso nella sfida per il successo finale contro la brasiliana Tatiana Weston-Webb: la sudamericana ha costretto agli straordinari Moore, visto il successo nella heat 1 (15.20 rispetto ai 14.06); la hawaiana è stata abile però a rifarsi nelle heat 2 e heat, vincendo coi punteggi di 17.26 e di 16.60 rispetto ai 15.60 e ai 14.20 dell’avversaria.

Foto: Comunicato WSL

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Carissa Moore Gabriel Medina World Surf League 2021

ultimo aggiornamento: 15-09-2021


Lascia un commento

Vela, Europei Nacra17: Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei risalgono al 2° posto

Volley, Fefé De Giorgi: “L’Italia ha qualità. Mancavamo dalle semifinali, stiamo crescendo come gioco”