Beach volley, Olimpiadi Tokyo. Taylor Crabb fuori per Covid, sarà sostituito da Tri Bourne. Avversari di Rossi/Carambula

Taylor Crabb non parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Il giocatore statunitense di beach volley è positivo al Covid e dunque è in isolamento e non potrà disputare la sua prima edizione dei Giochi in coppia con il 45enne Jacob Gibb, con cui ha conquistato il quarto posto ai Mondiali 2018 ad Amburgo.

L’annuncio è stato dato via Twitter dalla Federazione statunitense che ha anche comunicato che il sostituto di Taylor Crabb sarà Tri Bourne, altro giocatore di grande esperienza e protagonista soprattutto nel circuito AVP, già compagno di Gibb in passato. “Una situazione assurda – ha commentato su Twitter Trevor Crabb, fratello di Taylor e anche lui giocatore professionista e compagno abitualmente di Tri Bourne – Taylor sta bene, è in salute, è in forma, non ha alcun sintomo e potrebbe tranquillamente giocare“.

Le regole ferree del CIO, però, impediscono a Taylor Gibb, 29 anni, di prendere parte al torneo più importante. Cambia dunque la configurazione del girone di Enrico Rossi e Adrian Carambula con un piccolo vantaggio in più per gli azzurri che si troveranno di fronte una coppia meno rodata ma con tanta rabbia in corpo. Si tratta del secondo caso di positività nel torneo di beach volley, dopo quello di Ondrej Perusic, giocatore ceco, che probabilmente salterà la prima partita per poi tornare in campo a fianco del compagno Schweiner per tentare l’assalto alla qualificazione alla fase ad eliminazione diretta.

Una notizia tutto sommato confortante anche per il prosieguo dei Giochi visto che non è stato fermato nessuno che negli ultimi giorni è stato a contatto diretto con Taylor Crabb, nè i componenti dello staff, nè il compagno di gioco e questo lascia ben sperare in vista dei prossimi giorni quando magari, con gli ultimi arrivi a Tokyo, potranno essere riscontrate altre positività che potrebbero minare la disputa soprattutto dei tornei a squadre.

Foto Fivb

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Italia-USA 0-2, Olimpiadi Tokyo softball in DIRETTA: brave le azzurre, sconfitta di misura

Olimpiadi Tokyo, scandalo musicale per la Cerimonia d’Apertura: Oyamada non suonerà. I motivi