Equitazione, Tatiana Miloserdova non è eleggibile per rappresentare l’Italia alle Olimpiadi nel dressage

La rinuncia della Norvegia al suo slot olimpico nel dressage individuale ha consentito all’Italia, che ha tempo fino alla mezzanotte di oggi per confermare l’intenzione di utilizzare la carta olimpica, di inviare un binomio azzurro ai Giochi, ma non sarà Tatiana Miloserdova a rappresentare il Bel Paese.

La FISE, infatti, ha comunicato all’atleta che non è eleggibile per le Olimpiadi in quanto la proprietà del cavallo con cui ha ottenuto il MER per le Olimpiadi non è italiana. Tatiana Miloserdova, di origini russe, vive in Italia dal 1991, e nel 2018 ha deciso di gareggiare per l’Italia, dovendo però attendere due anni prima di essere eleggibile per i Giochi.

Tatiana Miloserdova su Florento Fortuna ha confermato nel 2021 tutti i MER per poter partecipare ai Giochi, ed il cavallo in questione è di sua proprietà dal 2014: purtroppo il cambio di nazionalità dell’amazzone è avvenuto come atleta ma non come proprietaria, risultando così ancora russa sul passaporto FEI del suo cavallo.

La regola che vuole che entro il 15 gennaio 2021 tutti i cavalli in gara alle Olimpiadi dovessero essere almeno parzialmente di proprietà di una persona della stessa nazionalità del cavaliere, ma in questo caso, pur combaciando le due figure, per una svista amministrativa così non è.

Tatiana Miloserdova non ha notato che la nazionalità della proprietà del suo cavallo non era stata modificata nel database FEI, tuttavia, neppure la FISE le ha segnalato questa anomalia amministrativa, e così ora il binomio in questione risulta non essere eleggibile per i Giochi.

A eurodressage.com l’azzurra ha riferito: “Sono molto delusa, si sapeva dallo scorso anno che con i punteggi guadagnati con Florento Fortuna eravamo i primi della lista per disputare i Giochi. Quando ho cambiato nazionalità come atleta tutte le procedure eseguite dalla FISE per me sono state fatte correttamente. Purtroppo dopo aver ricevuto la chiamata per partecipare alle Olimpiadi ed averla accettata, la FEI ha segnalato alla FISE il problema“.

Il secondo cavaliere italiano meglio piazzato nel ranking di dressage è Francesco Zaza, che su Whispering Romance ha ottenuto il MER con 66,935% al ​​CDI di Salisburgo nel gennaio 2021, ma da allora non ha più gareggiato. In terza piazza c’è Valentina Truppa su Ranieri, che nel 2021 al CDI di Montefalco ha ottenuto 68,283% ed al CDI di Ornago ha fatto segnare 68,718%.

La quarta in graduatoria è Nausicaa Maroni su Lusitano Embajador SG, che ha ottenuto lo score di 69,043% al CDI di Montefalco ed il punteggio di 67,022% al CDI di Ornago, dunque al momento è l’amazzone con il parziale più alto nel Grand Prix nel 2021 tra gli italiani che potrebbero prendere parte ai Giochi.

Foto: Shutterstock

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, PRO14 Rainbow Cup 2021: cancellata la sfida con Ospreys, il Benetton Treviso va in finale

Classifica Matteo Berrettini, il ranking ATP dopo il Roland Garros: cosa deve fare per superare Federer