Come sta Eriksen: le ultime novità e chi lo ha salvato. “Ha salutato i compagni, condizioni stabili”

AGGIORNAMENTO ORE 12.30. La Federcalcio Danese ha comunicato: “Questa mattina abbiamo parlato con il giocatore, che ha salutato i suoi compagni. Le sue condizioni sono stabili a continua a essere ricoverato in ospedale per ulteriori esami. La squadra e lo staff della nazionale hanno ricevuto assistenza e continueranno a esserci l’uno per l’altro dopo l’incidente di ieri. Vorremmo ringraziare tutti per i messaggi ricevuti da tifosi, giocatori, le Famiglie Reali danesi e inglesi, club internazionali, etc. Incoraggiamo tutti a inviare i loro messaggi alla Federazione danese. Siamo sicuri che arriveranno a Eriksen e alla sua famiglia”.

Christian Eriksen è ricoverato in ospedale a Copenhagen dopo il malore avuto in campo ieri pomeriggio durante la sfida tra la sua Danimarca e la Finlandia, partita della fase a gironi degli Europei 2021 di calcio. Il centrocampista dell’Inter si è accasciato al suolo al 43′ e si è subito capito che la situazione fosse grave. Il suo capitano Simon Kjaer gli ha aperto la bocca per tirare fuori la lingua ed evitare il soffocamento, operando poi il primo massaggio cardiato. Proprio l’intervento del compagno di squadra, unitamente a quello dello staff medico che ha adoperato il defibrillatore, avrebbe salvato la vita al 29enne.

A spiegarlo è stato il professore Gaetano Thiene, esperto di morte cardiaca improvvisa negli atleti, al Corriere della Sera: “Il compagno di squadra (il capitano Kjaer, ndr) ha avuto la prontezza di spostargli la lingua per riaprire le vie aeree superiori. I medici per diversi minuti gli hanno praticato il massaggio cardiaco perché il cuore potesse pompare. Hanno usato il defibrillatore. Il defibrillatore è stata una grandissima invenzione, è un salvavita. Se l’hanno usato vuol dire che era in corso una fibrillazione ventricolare, il ragazzo ha perso coscienza, non poteva essere una sincope banale da caldo o da freddo, fosse stato così si sarebbe presto rialzato“.

COME STA CHRISTIAN ERIKSEN? RICOVERO IN OSPEDALE

Come sta Christian Eriksen dopo quei momenti di panico? Il ragazzo ha trascorso la nottata in ospedale, è in condizioni stabili e respira autonomamente. Nelle prossime ore si dovrebbero avere ulteriori novità, naturalmente la speranza è che il calciatore si rimetta presto e che possa presto tornare ad abbracciare la moglie e i bambini ben lontano dal letto dell’ospedale.

QUALI SONO LE CAUSE DEL PROBLEMA DI CHRISTIAN ERIKSEN?

Ma a cosa è dovuto il problema avuto ieri? Chiaramente sono in corso tutti gli accertamenti del caso, ma secondo il dottor Josep Brugada, cardiologo dell’Hospital Clinic, l’episodio potrebbe riguardare qualche patologia cerebrale o aortica, insieme all’aritmia.

CHI HA SALVATO LA VITA A CHRISTIAN ERIKSEN?

Il suo capitano Simon Kjaer gli ha aperto la bocca per tirare fuori la lingua ed evitare il soffocamento, operando poi il primo massaggio cardiato. Proprio l’intervento del compagno di squadra, unitamente a quello dello staff medico che ha adoperato il defibrillatore, avrebbe salvato la vita al 29enne.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Christian Eriksen Europei Calcio 2021

ultimo aggiornamento: 13-06-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hockey prato, Europei 2021: l’Italia femminile chiude ottava, difficile fare meglio

Basket: Meo Sacchetti aggiorna i convocati. Italia con Melli e Mannion, ancora alcuni nodi da sciogliere per il Preolimpico