Volley, Champions League 2021: Perugia da sogno! Rimonta antologica su Modena, trionfo al golden set: è semifinale

Perugia ha firmato l’impresa antologica, quella che sembrava quasi impossibile alla vigilia. Serviva una serata magica, bisognava confezionare la partita perfetta, era necessario non commettere errori e mantenere la massima lucidità per due ore. I Block Devils ci sono riusciti: hanno sconfitto Modena per 3-0 (25-23; 25-18; 25-21) nel ritorno dei quarti di finale della Champions League 2021 di volley maschile, hanno così ribaltato lo 0-3 subito settimana scorsa al PalaPanini e poi si sono aggiudicati il golden set di spareggio (15-5), staccando così il biglietto per le semifinali della massima competizione europea.

I ragazzi di coach Vital Heynen possono fare festa tra le mura amiche del PalaBarton. Gli umbri, tra i grandi favoriti per la conquista del trofeo, sono riusciti a ribaltare i Canarini e possono così proseguire la propria avventura nel torneo: all’orizzonte un possibile derby di semifinale con Trento, visto che i dolomitici hanno battuto i tedeschi del Berlin Recycling per 3-1 all’andata e partono favoriti nel ritorno casalingo previsto giovedì sera.

Primo attore della rimonta da sogno è stato il fuoriclasse Wilfredo Leon. Lo schiacciatore ha messo a segno 24 punti (4 muri, 2 aces, 46% in attacco), doppia cifra anche per l’altro martello Oleg Plotnytskyi (17 punti, 3 aces) e per il centrale Fabio Ricci (10 punti, 5 muri), 7 sigilli per l’opposto Thijs Ter Horst schierato in diagonale col regista Dragan Travica. Tra le fila di Modena il migliore è stato il bomber Luca Vettori (14 punti), 8 punti per lo schiacciatore Daniele Lavia affiancato di banda da Nemanja Petric (5).

LA CRONACA DELLA PARTITA

Il primo set inizia con una lotta punto a punto, Leon e Plotnytskyi duellano con Vettori, ma entrambe le squadre commettono qualche errore di troppo (7-7). Un ace di Stankovic e una bella veloce di Mazzone valgono il break per gli ospiti (9-11), capaci poi di allungare con una doppia magia di Vettori: muro su Leon e fiondata in attacco (12-15). Leon e Ter Horst tengono comunque a galla i padroni di casa (16-18), bravi poi a pareggiare a quota 18 con un micidiale uno-due (mani-out e muro) di Plotnytskyi. Ricci stampa Stankovic, Leon spacca il campo e Perugia trova un break cruciale (23-21). Un mani-out di Vettori e un ace di Petric annullano due set-point ai Block Devils, prima che Leon chiuda i conti con una bordata delle sue.

Modena è convincente in avvio del secondo parziale, trova anche un bel break con un vincente di Vettori e un muro di Lavia su Leon (7-5), poi allunga anche sul +3 col primo tempo di Mazzone (8-5). Perugia non si scompone e ribalta la situazione grazie a Leon, capace di infilare tre punti consecutivi seguiti dal muro di Ricci su Petric (11-8). Gli ospiti non mollano comunque la presa, provano a restare in contatto sfruttando un paio di buoni colpi di Lavia e Vettori, intervallati da qualche errore avversario (16-14). Gli emiliani non trovano però lo smalto per agguantare gli umbri, Ricci si esalta con primo tempo e muro (20-16) e Perugia alza definitivamente il ritmo: ace di Leon, mani-out di Ter Horst, sette di Ricci (23-16). I Canarini non possono più rientrare, chiusura di Plotnytsyi.

Un diagonale di Plotnytskyi e un ace di Ter Horst regalano il primo break a Perugia nella terza frazione (6-4), Leon passa con facilità sopra al muro e un ace di Solè regala un prezioso +3 ai padroni di casa (10-7). Chistenson stampa Leon, ma Vettori sciupa la potenziale palla del -1 e Leon punisce con un ace (13-9). Plotnytskyi traccia un solco importante con due colpi pregevoli (16-11), ma Ter Horst e Plotnytskyi commettono degli errori gravi e Modena prova a rientrare (18-16). Perugia è però più incisiva e arriva rapidamente sul 24-18: Muzaj entra e la piazza, sassata di Leon, tre errori letali di Karlitzek. I padroni di casa sciupano tre set-point, poi Plotnytskyi la chiude al quarto tentativo e trascina la contesa al golden set.

Perugia parte a razzo nel golden set, trova il break con l’ace di Ricci (4-2), ma Vettori tiene vivo il match (5-4). Sul turno in battuta di Plotnytskyi si decide la partita: tre muri consecutivi di Leon, tre aces di fila di Plotnytskyi e stampata di Solè per il 13-4. Christenson sbaglia la battuta e consegna il passaggio del turno a un’indemoniata Perugia.

Foto: CEV

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hockey ghiaccio, Alps League 2021: Fassa inciampa in casa contro Klagenfurt e rimane tredicesima

Basket, EuroCup 2021: la Virtus Bologna espugna Lubiana ai supplementari