Volley, Playoff SuperLega: Piacenza ai quarti, Milano-Verona si decide alla bella

Oggi si sono disputate le gare-2 degli ottavi di finale dei playoff scudetto di SuperLega, il massimo campionato italiano di volley maschile. Piacenza sconfigge Padova per 3-1 (25-17; 25-20; 22-25; 25-20), chiude la serie sul 2-0 e stacca il biglietto per i quarti di finale dove se la dovrà vedere con Trento. Gli emiliani partivano con tutti i favori del pronostico, hanno dominato i primi due set ma poi hanno prestato un po’ il fianco ai veneti prima di chiudere i conti. Prestazione di lusso da parte dell’opposto Georg Grozer (20 punti, 6 aces), doppia cifra anche per lo schiacciatore Trevor Clevenot (12), i centrali Alberto Polo (11) e Seyed Mousavi (10, 3 muri). Ai padroni di casa non sono bastati Mattia Bottolo (16) e Nicolò Casaro (12).

Verona sconfigge Milano per 3-1 (20-25; 25-18; 25-20; 25-21), pareggia la serie e così sarà la bella del prossimo fine settimana a decidere chi affronterà Perugia ai quarti di finale. Gli scaligeri si sono imposti in casa grazie alle prestazioni di lusso di Matey Kaziyski (18 punti 4 aces), Aidan Zingel (11) e Thomas Jeaschke (11, 3 muri, 2 aces). I meneghini avranno il vantaggio del fattore campo in gara-3, oggi non sono bastati Tine Urnaut (13 punti) e Yuki Ishikawa (12).

Foto LM-LPS/DanieleRicci

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

FIJLKAM, Domenico Falcone riconfermato presidente. Battuto Felice Mariani

Scherma, Paolo Azzi è il nuovo presidente della Federazione Italiana