Nuoto, Benedetta Pilato tra piscina e scuola: la mattina con la DaD e il pomeriggio in gara a Riccione

Studiare e nuotare: sono questi i riferimenti per Benedetta Pilato. L’astro nascente del nuoto azzurro, che nella prossima estate volerà a Tokyo dove si spera si possano disputare le Olimpiadi, è ragazza assennata e con la testa sulle spalle.

Sentirla parlare dinnanzi al “plotone” di giornalisti un po’ di impressione la fa. Sì, perché la tarantina, classe 2005, di maturità ne ha già da vendere e senza dubbio questo è un aspetto importante nelle sue prestazioni agonistiche in piscina. I record italiani dei 50 e dei 100 rana sbriciolati con irrisoria facilità sono solo parte dello splendido spartito di Benny, che ama quello che fa e non vuol mettersi pressione, ma vive giorno dopo giorno per migliorarsi.

Con lo stesso spirito frequenta il Liceo di Scienze Applicate “Principessa Maria Pia” di Taranto e le sue mattine sono caratterizzate dalla DaD (didattica a distanza) e detta di chi la conosce è anche una “secchiona”. L’anno scolastico passato aveva chiuso con medie elevate, lei che vorrebbe diventare medico e ama tantissimo gli aspetti scientifici. Studio mattutino che sembra portarle fortuna, visti i risultati sportivi recenti, come ammesso da lei stessa ai microfoni di OA Sport.

E dunque, il connubio culturale/agonistico riscuote successo e le aspettative sono quelle di continuare su questo percorso perché la ragazzina promette bene, visto che di “doppi” (allenamenti) ancora non se ne parla e allo stato attuale delle cose il suo primato nazionale nei 50 rana è a 21 centesimi da quello mondiale di una certa Lilly King. Davvero, niente male…

Foto: OA Sport

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Assoluti invernali nuoto 2020 Benedetta Pilato

ultimo aggiornamento: 19-12-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Prada Christmas Race: Luna Rossa sogna il successo nell’ultima giornata di gara prima della Prada Cup

Slittino, Coppa del Mondo Winterberg 2020: tornano alla vittoria Wendl/Arlt. Sesta piazza per Rieder/Rastner