Tennis, ATP 250 Sofia 2020: sorteggiato il tabellone. Jannik Sinner pesca Fucsovics, ci sono Travaglia e Caruso. Shapovalov prima testa di serie

In maniera piuttosto sorprendente arriva in serata il sorteggio dell’ATP 250 di Sofia, che rappresenta l’ultimo passo del circuito maschile prima delle ATP Finals, anche se nessuno degli uomini che sarà a Londra parteciperà: in molti cercano piuttosto punti per gli scopi più disparati.

Tra questi c’è Jannik Sinner, a caccia dell’avvicinamento verso un posto (comunque molto difficile da raggiungere) tra le teste di serie agli Australian Open. L’altoatesino esordirà contro l’ungherese Marton Fucsovics, che proprio a Melbourne, a inizio anno, lo eliminò al secondo turno dello Slam down under. Potenziale derby al secondo turno con Stefano Travaglia, che affronta Nikoloz Basilashvili, o ciò che riesce a essere in campo del georgiano, recentemente travolto da uno scandalo in patria per violenza domestica contro la moglie. Presente anche Salvatore Caruso: il siciliano affronterà il bulgaro Dimitar Kuzmanov, beneficiario di una wild card.

Le prime due teste di serie hanno il sapore del Canada, dal momento che sono Denis Shapovalov e Felix Auger-Aliassime. Entrambi, al pari dell’australiano Alex de Minaur (nello spot di quarti di Sinner) e del tedesco Jan-Lennard Struff, usufruiranno di un bye al primo turno.

ATP 250 SOFIA: IL TABELLONE

Shapovalov (CAN) (1)-Bye
Albot (MLD)-Sugita (JAP)
Gerasimov (BLR)-Andujar (ESP)
Qualificato-Mannarino (FRA) (5)

de Minaur (AUS) (3)-Bye
Qualificato-Djere (SRB)
Fucsovics (HUN)-Sinner (ITA)
Travaglia (ITA)-Basilashvili (GEO) (7)

Millman (AUS) (6)-Andreev (BUL) (WC)
Qualificato-Martin (SVK)
Pospisil (CAN)-Qualificato
Bye-Struff (GER) (4)

Cilic (CRO) (8)-Forejtek (CZE) (WC)
Carballes Baena (ESP)-Gasquet (FRA)
Caruso (ITA)-Kuzmanov (BUL) (WC)
Bye-Auger-Aliassime (CAN) (2)

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Badminton, Portuguese International Championships 2020: Giovanni Toti ed Enrico Baroni ai quarti in doppio

Boxe: i tornei di qualificazione alle Olimpiadi hanno nuove date. Europa ad aprile-maggio, torneo finale a giugno