Seguici su

Formula 1

F1, solo tre giornate di test nel 2021. Nuovo elemento favorevole per la Mercedes

Pubblicato

il

Il Mondiale 2020 di Formula Uno è ormai agli sgoccioli ed i team cominciano a proiettarsi in vista della prossima stagione, che dovrebbe scattare ufficialmente nel weekend del 19-21 marzo a Melbourne con il Gran Premio d’Australia 2021. Prima della tappa inaugurale aussie, sono però in programma i consueti test invernali pre-stagionali collettivi a disposizione di tutte le scuderie della griglia per raccogliere dati fondamentali sulle nuove monoposto. Test 2021 che verranno però dimezzati rispetto allo scorso inverno, in modo da favorire logistica e pianificazione delle squadre.

Si disputerà una sola finestra di test collettivi, nella prima settimana di marzo, per un totale di 3 giornate (rispetto alle 6 del 2020) in pista a disposizione dei dieci team di Formula 1. Resta solo da stabilire la sede dell’evento, con un ballottaggio serrato tra la solita Barcellona e la calda Sakhir che verrà sciolto prossimamente. Meno ore di test vorrà dire inevitabilmente meno tempo a disposizione per adattarsi alla nuova macchina da parte dei rookie (probabilmente Mick Schumacher, Nikita Mazepin e Yuki Tsunoda) e dei driver che cambieranno team (Sainz, Ricciardo, Vettel) o che faranno il loro ritorno nel circus dopo un periodo di stop (Alonso e forse Hulkenberg).

Tre sole giornate di prove potrebbero rappresentare anche un buon vantaggio per Mercedes, in modo da conservare quel gap prestazionale accumulato nel 2020 ed in generale in tutta l’era ibrida rispetto al resto della concorrenza. Il semi-congelamento regolamentare, dal punto di vista dello sviluppo, non dovrebbe infatti agevolare dei grandi passi avanti dal punto di vista delle performance delle varie macchine tra la versione 2020 e quella 2021. Le Frecce Nere posso contare attualmente su un margine abbastanza ampio nei confronti di tutti quelli che non si chiamano Max Verstappen, perciò vanno considerate le favorite d’obbligo anche per il prossimo Mondiale.

[sc name=”banner-article”]

erik.nicolaysen@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *