Nuoto, ISL 2020: Benedetta Pilato, segnali da campionessa a Budapest. Due record italiani sbalorditivi



Benedetta Pilato, segnali da campionessa vera. Nello spettacolo della International Swimming League 2020, la Champions League del nuoto in corsia, la classe 2005 tarantina ha fatto vedere qualità particolari.

Lei, all’esordio in questa competizione in vasca corta, si è goduta la sua prima sul palcoscenico acquatico della Duna Arena a Budapest (Ungheria) e i risultati cronometrici sono stati notevolissimi: in rappresentanza degli Energy Standard, l’azzurrina ha buttato giù i muri. Nei suoi 50 rana, barriera dei 29″ sbriciolata e 28″97 (record italiano precedente di 29″32, da lei stessa detenuto) e nei 100 metri l’1’04” è crollato sotto i colpi di Benny in acqua con il suo 1’03″67, togliendo il primato nazionale a Martina Carraro (1’04″11) e guadagnando quasi due secondi dal suo precedente limite (1’05″40).

Loading...
Loading...

Siamo in una nuova dimensione con quest’atleta che concepisce il nuoto come un divertimento. Indubbiamente, l’effetto lockodown e il rinvio delle Olimpiadi annesso sono stati delle variabili che hanno un po’ “aiutato” la nuotatrice del Bel Paese. Avere un altro anno a disposizione e allenarsi come una vera professionista, pur avendo ferme intenzioni di conciliare al meglio l’attività formativa a scuola, sono aspetti da non sottovalutare nella crescita della pugliese. L’obiettivo a Cinque Cerchi non è così improbabile, ma è chiaro che avere una competizione interna come quella italiana (Carraro e Arianna Castiglioni) è complicato ma stimolante.

I tempi, nella mai troppo amata piscina da 25 metri, sono confortanti. Scopriremo a dicembre, quando ci saranno gli Assoluti qualificanti per i Giochi, fin dove Pilato saprà spingersi per realizzare il sogno olimpico, dopo essere stata l’atleta più giovane a conquistare una medaglia in un Mondiale (argento nei 50 rana a Gwangju).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NUOTO

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse  

Loading...

Lascia un commento

scroll to top