Giro d’Italia 2020, Simon Yates: “C’era tantissimo vento, molti l’hanno sofferto particolarmente e questo ha giocato a mio favore”

Simon Yates è uno dei pochi uomini di classifica a potersi ritenere soddisfatti dell’esito della prima frazione del Giro d’Italia 2020, la cronometro di quindici chilometri che da Monreale portava a Palermo. Il britannico ha perso 26″ dal connazionale Geraint Thomas, un passivo che corrisponde a quanto si prevedeva alla vigilia, ma ha guadagnato tanto su Nibali, Fuglsang, Kruijswijk, Majka e Kelderman, i quali sono scesi in strada quando la direzione del vento era cambiata.

Al termine della cronometro, Yates ha commentato la sua prestazione odierna. Queste le sue parole riportate dal sito della Mitchelton-Scott: “Non era una tappa adatta a me e, dunque, ho cercato di limitare i danni il più possibile. Era una cronometro insidiosa con tanto vento. Nelle zone con degli edifici ai lati dalla strada arrivavano folate veramente forti che sbalzavano da un lato all’altro della carreggiata gli atleti. In quei frangenti chi non è bravo a guidare la bici ha perso molto e questo ha giocato a mio favore“.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2020 Simon Yates

ultimo aggiornamento: 03-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2020, la maglia nera è Luca Chirico: ultimo dopo la cronometro d’apertura

Roland Garros 2020, Matteo Berrettini: “Non ho giocato bene un torneo importante. Mi sentivo male in campo”