Ginnastica ritmica, l’Italia torna a gareggiare dopo un anno! Le Farfalle vincono il Trofeo Città di Desio

Le Farfalle sono finalmente scese in pedana per la prima gara della stagione. La Nazionale Italiana di ginnastica ritmica si è cimentata nel Trofeo Città di Desio al palazzetto della località brianzola, accanto all’Accademia dove si allenano quotidiamente. Le azzurre si sono imposte col totale di 70.400 punti (35.750 con le quattro palle, 34.650 con i tre cerchi e le quattro clavette). Le ragazze di Emanuela Maccarani hanno conquistato la kermesse importante per prendere le misure in vista degli Europei (26-29 novembre a Kiev).

La formazione titolare (il capitano Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Martina Santandrea, Agnese Duranti, Letizia Cicconcelli e Daniela Mogurean, queste ultime impegnate rispettivamente alle 5 palle e nel misto) ha battuto la formazione B (60.900 per Nina Corradini, Talisa Torretti, Francesca Paris, Alessia Russo). Nella gara individuale successo di Milena Baldassarri (94.800) con appena cinque centesimi di vantaggio su Sofia Raffaeli, terza Alexandra Agiurgiuculese (93.300).

Queste le dichiarazioni rilasciate dalla DT Emanuela Maccarani ai microfoni della Federginnastica: “Rivedere le ginnaste su una pedana internazionale, nonostante giocassimo in casa è stata una grande emozione. La Squadra non gareggiava addirittura dai Campionati del Mondo di Baku di settembre 2019, per cui non era assolutamente scontata la loro performance. Ho trovato le juniores preparatissime e motivate, come se non si fossero mai fermate dalle competizioni. Una bella presenza sulla pedana, che per la loro giovane età lascia davvero ben sperare in vista degli Europei. La prestazione delle individualiste è stata leggermente sottotono per alcune. Sicuramente stanno lavorando sulle Final Six di Serie A, quindi su due soli attrezzi, però tra due settimane ci saranno gli Assoluti. Il podio di oggi è serratissimo e credo che ci sarà una bella lotta. Questa concorrenza non può che far bene e non può che essere motivante e stimolante per tutte le atlete a far bene”.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA RITMICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro delle Fiandre 2020, Alberto Bettiol: “Ci ho provato, non avevo la gamba dell’anno scorso. Un peccato la caduta di Alaphilippe”

Tennis: Andy Murray rinuncia all’ATP di Colonia 2, per lui ancora problemi all’anca