US Open 2020, Dominic Thiem regola in tre set Daniil Medvedev e conquista la quarta Finale Slam in carriera!



Sarà l’austriaco (n.3 del mondo) Dominic Thiem ad affrontare nella Finale degli US Open 2020 di tennis a New York il tedesco Alexander Zverev. La testa di serie n.2 del seeding ha sconfitto in tre set per 6-2 7-6 (7) 7-6 (5) il russo Daniil Medvedev (n.5 ATP e testa di serie n.3) in 2 ore e 53 minuti di gioco. Una prestazione di alto profilo di Thiem, capace di creare tanta confusione nella testa del russo, che arrivava a questa sfida senza aver perso neanche un set. L’impostazione tattica del 26enne nativo di Wiener Neustadt è stata perfetta e soprattutto con le accelerazioni di rovescio lungolinea ha saputo fare la differenza, riemergendo da situazioni di difficoltà, visto che il giocatore nativo di Mosca si è trovato a servire per la conquista della seconda e terza frazione. Dominic dunque ha archiviato la pratica con il 79% dei punti vinti con la prima di servizio e il 55% con la seconda (2 ace in totale), realizzando 22 vincenti, con 33 errori non forzati. Un dato importante se si considerano i 44 gratuiti di Medvedev, insolitamente falloso anche per l’atteggiamento di Thiem sempre propositivo e convinto. Pertanto, per l’austriaco si tratta della quarta Finale Slam in carriera e della seconda consecutiva dopo quella degli Australian Open 2020 (persa in cinque set contro Novak Djokovic).

Loading...
Loading...

Nel primo set il n.3 del mondo ha senza se e senza ma il pallino del gioco in mano. Il tennis di grande spinta dell’austriaco funziona alla grande e il russo non riesce a disinnescarlo con la sua difesa da fondo. Dopo la palla break non sfruttata nel quarto gioco, Thiem trova concretezza nel sesto e nell’ottavo game con colpi profondi e di rara potenza. I 13 errori non forzati di Medvedev fanno il resto e giustificano il 6-2 del primo parziale, dominato da Dominic.

Nel secondo set il finalista degli US Open 2019 cerca di scuotersi e in apertura strappa il servizio al rivale. Si procede rispettando i turni in battuta fino al decimo game, quando le energie mentali mancano al russo per far sua la frazione. L’austriaco è bravissimo ad approfittare della situazione e ad annullare ben cinque palle del nuovo break nel gioco successivo. Si va al tie-break e si gioca punto a punto a una grandissima velocità. I ritmi sostenuti sorridono maggiormente alla testa di serie n.2 che, annullando un set-point, concretizza la propria chance al secondo tentativo (9-7).

Nel terzo set la storia si ripete: il tennista nativo di Mosca, dopo aver salvato un break point nel primo game, strappa il turno in battuta a Thiem nel successivo, portandosi poi sul 3-0. Si procede con grande equilibrio negli scambi, con una palla break a testa nel quinto e sesto game. Medvedev, però, ha l’occasione di far suo il parziale, avanti 5-3. Ancora una volta manca qualcosa al russo e ai vantaggi è costretto a subire il controbreak. Nuovo epilogo al tie-break e gli errori non forzati di Daniil fanno tutta la differenza di questo mondo, mentre il lungolinea di rovescio è l’arma di Dominic, vittorioso per 7-5.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top