Nuoto di fondo. Rachele Bruni lascia il gruppo di Antonelli ma non è una scelta definitiva



Da qualche giorno Rachele Bruni, l’unica atleta italiana ad avere staccato il pass per i Giochi Olimpici di Tokyo 2021 nel nuoto in acque libere, ha lasciato il gruppo di Fabrizio Antonelli e si allena con il responsabile tecnico dell’Aurelia Roberto Marinelli. Non si tratta però nè di una scelta traumatica e nemmeno definitiva, visto che l’argento ai Giochi Olimpici di Rio l’ha presa in accordo con lo staff tecnico capitanato da Fabrizio Antonelli.

Rachele Bruni, infatti, a differenza degli altri componenti del gruppo, Arianna Bridi, Gregorio Paltrinieri e Domenico Acerenza, non ha impegni ravvicinati in piscina e dunque proseguirà con un programma di lavoro personalizzato che non prevede,almeno nel breve tempo, di sostenere i ritmi di lavoro più elevati dei suoi compagni di allenamento.

Loading...
Loading...

Nessuna rottura, dunque, o decisione brusca, a meno di un anno dall’appuntamento olimpico di Tokyo ma semplicemente un programma di lavoro differenziato e studiato per chi deve preparare bene un solo appuntamento in vista della prossima stagione, quello olimpico. Rachele Bruni, che ha partecipato ad agosto al raduno con i compagni in altura a Livigno, non farà preparazioni specifiche per gli assoluti in vasca di dicembre e, con ogni probabilità, dai primi giorni del 2021, tornerà ad unirsi al gruppo di lavoro di Fabrizio Antonelli.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI NUOTO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top