Seguici su

Ciclismo

Ciclismo, Mondiali 2020: cavalcata memorabile per Anna van der Breggen, Elisa Longo Borghini splendido bronzo

Pubblicato

il

Sempre e solo Olanda nei Mondiali di ciclismo su strada al femminile. Quarto titolo consecutivo per la nazionale orange nella prova in linea tra le donne: ad Imola però la scena se la prende tutta Anna van der Breggen. Dopo aver trionfato due giorni fa nella cronometro, oggi la trentenne va a prendersi il bis con una spettacolare cavalcata di quaranta chilometri in solitaria. Altro oro, dopo quello agguantato ad Innsbruck nel 2018, per lei nel palmares anche il trionfo alle Olimpiadi di Rio 2016. Applausi a lei, ma chapeau anche per una mostruosa Elisa Longo Borghini, che davanti al pubblico di casa ha disputato una gara completamente all’attacco conquistando la medaglia di bronzo. 

Dopo un primo giro completamente di studio la prima a muoversi è stata la belga Valerie Demey. Successivamente è andata via la fuga giusta, con undici atlete: Amy Peters (Olanda), Katia Ragusa (Italia), Lisa Brennauer (Germania), Christine Majerus (Lussemburgo), Susanne Andersen (Norvegia), Tayler Wiles (Stati Uniti), Juliette Labous (Francia) e le sorelle inglesi Alice e Hannah Barnes. Il plotone ha lasciato circa 2′ di vantaggio, senza inseguire.

Nella quarta tornata, sulla salita di Gallisterna, è arrivato l’attacco decisivo: l’Olanda ha alzato il ritmo, andando a riprendere le fuggitive e spezzando il plotone. Davanti sono rimaste Annemiek van Vleuten (Olanda), Anna van der Breggen (Olanda), Elisa Longo Borghini (Italia) e Cecilie Ludwig (Danimarca). Le orange hanno fatto la differenza, con van der Breggen che è andata via in solitaria: Longo Borghini ha provato in tutti i modi il passo della campionessa del mondo a cronometro, senza riuscirci. Il terzetto all’inseguimento è stato raggiunto in un secondo momento dal gruppo, mentre la leader è andata a mano a mano ad aumentare il gap.

[sc name=”video-sky-articolo”]


2′ di margine nell’ultima tornata per van der Breggen che ha potuto gestire al meglio la situazione, con una spettacolare cavalcata solitaria. Dietro l’Italia ha provato ad alzare l’andatura e ha lanciato Elisa Longo Borghini nell’ultima scalata a Gallisterna. L’azzurra ha fatto la differenza assieme a van Vleuten: il duo è andato a giocarsi il podio. Nello sprint ristretto ha prevalso l’ex detentrice del titolo, con l’azzurra terza. A completare il trionfo olandese anche Marianne Vos, quarta.

[sc name=”banner-article”]

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *