Tour de France 2020, la Bora-Hansgrohe conferma gli infortunati Schachmann e Buchmann. Al via anche Sagan e Oss

La Bora-Hansgrohe ha deciso di confermare in toto la selezione che era stata pensata per partecipare al Tour de France 2020. Nonostante gli infortuni, dunque, Maximilian Schachmann, Emanuel Buchmann e Gregor Mühlberger faranno regolarmente parte della spedizione che parteciperà alla prestigiosa corsa transalpina in programma da sabato 29 agosto a domenica 20 settembre.

Schachmann ha subito la frattura della clavicola in seguito allo scontro con un’automobile durante il Giro di Lombardia, mentre Buchmann e Mühlberger sono caduti durante la quarta tappa del Giro del Delfinato. Accanto a loro, ci sarà ovviamente Peter Sagan, alla caccia dell’ottava maglia verde alla Grande Boucle, insieme a Daniel Oss, Lennard Kamna, Felix Großschartner e Lukas Pöstlberger.

Il medico del team Jan-Niklas Droste ha parlato della situazione degli infortunati, partendo da Buchmann: “I lividi e gli ematomi di Emanuel si sono dimostrati piuttosto persistenti. Ha dovuto prendersi una pausa completa per alcuni giorni e quindi perdere giornate cruciali per l’allenamento. Da un punto di vista medico, le sue ferite stanno seguendo una normale guarigione, quindi se continua in questo modo saremo sulla strada giusta per il Tour. Fisicamente, tuttavia, non sarà certamente in forma ottimale.

Su Schachmann: “La frattura alla clavicola di Max ha conosciuto uno sviluppo positivo negli ultimi giorni. È stabile abbastanza per fare almeno un tentativo. Si allena di nuovo sulla strada da qualche giorno, e tutto procede secondo le nostre aspettative. Tuttavia, la preparazione di Max è stata indubbiamente interrotta da questo infortunio”.


Infine, le condizioni di Mühlberger: Gregor è da subito sembrato il meno colpito. Siamo stati in grado di escludere una grave lesione del polso, che avrebbe richiesto un’immobilizzazione prolungata o addirittura un intervento chirurgico. Sta ancora provando dolore, tuttavia è in grado di allenarsi di nuovo grazie ad una speciale stecca”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock.com

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour de France 2020: Matteo Trentin e l’obiettivo Maglia Verde. Da battere il padrone Peter Sagan

Calcio a 5, Serie A Femminile: playoff e retrocessioni, il regolamento e le date 2020-2021