Seguici su

MotoGP

Moto3 2020, si riparte da Brno alla caccia di Albert Arenas

Pubblicato

il

Al circuito di Brno tutto è pronto per il GP di Repubblica Ceca, quarto round della Moto3 2020. Dopo l’opening round in Qatar dello scorso marzo e gli appuntamenti di Spagna ed Andalucia, i giovani centauri del Motomondiale si preparano per la una nuova sfida.

Lo spagnolo Albert Arenas guida la classifica grazie alle due vittorie siglate a Losail ed a Jerez nel GP di Spagna. Il portacolori di casa Aspar, vittima di una scivolata nell’ultimo evento, fortunatamente senza conseguenze, si prepara all’appuntamento ceco dove vanta come miglior risultato un nono posto, raccolto nel 2018.

A Brno ci si attende una conferma da parte del giapponese Tatsuki Suzuki. L’autore di tutte le pole-position nelle gare fino ad ora disputate, ha concretizzato il risultato della qualifica ed ha vinto il GP d’Andalucia, un risultato che gli ha concesso di salire al secondo posto del Mondiale con sei punti di ritardo da Arenas. L’alfiere di SIC58 Squadra Corse ha dunque la possibilità di raggiungere la vetta del campionato già al termine di questo week-end in cui è attesa una rivincita da parte di Tony Arbolino. Il compagno di box di Suzuki, terzo nel GP di Spagna di Jerez, ha raccolto un decimo posto nel GP d’Andalucia in una corsa che non lo ha mai visto in lotta per le posizioni di vertice. 

[sc name=”banner-app-2020″]

Per quanto riguarda gli italiani non dimentichiamo i due piloti del Sky Racing Team con Andrea Miglio e Celestino Vietti. Tra gli outsider è giusto evidenziare John McPhee. Il britannico di casa Sprinta Racing ha raccolto due secondi posti in questo 2020 ed un ritiro nella prima delle due corse di Jerez. La caduta nella prima prova di Jerez mette McPhee al terzo posto della classifica generale a lunghezze da Arenas.

[sc name=”banner-article”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram 
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *