Moto2, GP Repubblica Ceca 2020: Luca Marini ed Enea Bastianini in lotta per il Mondiale, sfida a Nagashima

Il Mondiale Moto2 2020 riparte da Brno dove nel weekend del 7-9 agosto andrà in scena il GP di Repubblica Ceca. Il campionato della cilindrata di mezzo si appresta a vivere la quarta tappa di questa tormentata stagione, si preannuncia una gara altamente impronosticabile e aperta a qualsiasi risultato. Si arriva a questo tradizionale appuntamento estivo con una classifica generale particolarmente corta: il giapponese Tetsuta Nagashima è al comando con 50 punti, appena due lunghezze in più di Enea Bastianini e cinque in più rispetto a Luca Marini. Il nipponico del Red Bull KTM Ajo è reduce dal deludente undicesimo posto in Andalusia dopo aver trionfato in Qatar e aver conquistato un secondo posto nel GP di Spagna.


Il passo falso di Jerez de la Frontera è costato carissimo al centauro asiatico perché nell’ultimo appuntamento i suoi diretti rivali per il titolo iridato si sono letteralmente scatenati: Enea Bastianini ha trionfato in sella alla Kalex dell’Italtrans Racing Team, precedendo proprio Luca Marini (trionfatore nel GP di Spagna). Il fratello minore di Valentino Rossi sta prendendo sempre più confidenza con questa categoria e sta manifestando del buon talento, sicuramente anche in questa circostanza proverà a fare saltare il banco con la Kalex dello SKY Racing Team VR46. Attenzione al suo compagno di squadra Marco Bezzecchi, terzo in Andalusia dopo essere partito dalla pole position. Cerca risposte importanti Lorenzo Baldassarri dopo il ritiro di due settimane fa, da tenere d’occhio lo spagnolo Aron Canet e il britannico Sam Lowes (reduce da due quarti posti consecutivi).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI MOTOGP

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Oliver Naesen: “Groenewegen è un bravo ragazzo, ma in volata diventa un pazzo”

MotoGP, Albert Puig: “Marquez ha dovuto subire un altro intervento. Da ora per lui inizia un periodo di recupero”