Show Player

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Il feeling con la moto è migliorato parecchio, però non basta e ci manca passo”



Nella prima giornata di prove libere, Andrea Dovizioso non si è assolutamente messo in mostra, restando sempre a metà classifica nella graduatoria dei tempi. L’alfiere della Ducati ha tuttavia qualche motivo per sorridere, poiché il suo feeling con la moto è migliorato, nonostante prestazioni cronometriche non esaltanti. Queste le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Sky Sport MotoGP dopo la FP2: “Il pomeriggio con il caldo si fa fatica a migliorare il tempo, quindi ci siamo concentrati a lavorare sul passo. Sono contento, perché stiamo prendendo la strada giusta. Il feeling è migliorato parecchio sia in frenata che in inserimento, anche se non riesco ancora a chiudere la curva come vorrei. Quindi in uscita non sono ancora fluido come mi piacerebbe essere. Va detto che sul passo è difficile fare confronti, perché in tanti hanno usato le medie, però sembra che manchi qualcosa. In tanti sono stati veloci al pomeriggio”.

Quindi, qual è il bilancio del venerdì del Gran Premio di Andalucia? Positivo o negativo? “Se non guardassi i tempi e parlassi solo a livello di team o di sensazioni direi che sono contento. Però i tempi li vedo e soprattutto vedo il passo degli avversari, allora dico che non va bene. Siamo migliorati, però non basta. Come è normale che sia quando giri sempre sulla stessa pista, anche gli altri possono migliorare. Domani sarà complicato stare davanti, ma ci proveremo, perché è molto importante per la gara”.  

Loading...
Loading...

Eppure una Ducati in cima alla classifica dei tempi c’è, è quella di Johann Zarco: “Sinceramente non ho avuto modo di vederlo. Quello che posso dire è che fa dei turni esagerati e altri non tanto buoni. È incostante, non ha ancora la situazione in mano, ma sta imparando”.

Quali possono essere le aspettative per domenica? Sarà possibile ripetere il podio del GP di Spagna? “I risultati non arrivano mai casualmente e alla fine quello che conta è l’ordine in cui si passa sotto la bandiera a scacchi. Quindi sono ipersoddisfatto per il podio di domenica. Però i risultati vanno anche analizzati e bisogna ammettere che Marc, prima di cadere, ha fatto quello che voleva e Quartararo ha dimostrato una velocità maggiore. La verità è questa, non possiamo raccontarci le balle. Noi comunque ci crediamo fino alla fine, cercando di migliorare dove si deve”.


Infine due parole sulla sua salute. La clavicola va bene, non è stato un limite lo scorso weekend e non lo sarà in questo”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE

paone_francesco[at]yahoo.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock

Loading...

Lascia un commento

scroll to top