Show Player

Ciclismo, la Federazione Ciclistica Italiana autorizza gli atleti del nostro Paese a partecipare a gare ed eventi all’estero



Con la delibera presidenziale 61 del 15 luglio, la Federazione Ciclistica Italiana ha autorizzato gli atleti del nostro Paese a poter partecipare a gare ed eventi all’estero; sempre e comunque nel rispetto dei protocolli UCI e delle normative statali vigenti nelle nazioni in cui si svolgono le gare. Resta vietato, per motivazioni di prevenzione del contagio, essere presenti a corse e manifestazioni nelle tredici nazioni citate nel decreto del Ministero della Salute.

I Paesi esclusi sono: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana; e tale lista potrebbe essere integrata con altre nazioni.

Loading...
Loading...

Nell’atto firmato dal presidente Renato Di Rocco si ricorda che: “Il DPCM del 15.7 ha confermato quanto disposto dal DPCM dell’ 11 giugno 2020 fino al 31 luglio 2020, in merito al consentire lo svolgimento anche degli sport di contatto e di gruppo nelle Regioni e Province Autonome che, d’intesa con il Ministero della Salute e dell’Autorità di Governo delegata in materia di sport, abbiano preventivamente accertato la compatibilità delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei rispettivi territori. Tenuto conto che, allo stato, soltanto tre Regioni italiane non consentono nei loro specifici Decreti regionali lo svolgimento di sport di contatto e di gruppo mentre tutte le altre lo autorizzano”.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTER DI OA SPORT

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top