Seguici su

Senza categoria

Ciclismo, Gianni Savio: “Comincio ad accusare l’astinenza da corse. Il Giro d’Italia sarà il punto focale della stagione”

Pubblicato

il

Gianni Savio è uno dei team manager più conosciuti e apprezzati del panorama ciclistico italiano e internazionale. Con al sua Androni Giocattoli-Sidermec ha lanciato tanti giovani e continua a farlo ancora oggi. I suoi ragazzi sono sempre protagonisti, in particolare nelle grandi corse a tappe, dove riescono a mettersi in luce.

In un’intervista, riportata da Tuttobiciweb, Gianni Savio ha parlato di questo periodo difficile dovuto alla pandemia: “Dopo tre mesi di stop, comincio ad accusare l’astinenza da corse, ho bisogno dell’adrenalina da competizioneInsieme a Marco bellini in queste settimane abbiamo dovuto affrontare e gestire l’emergenza, mentre i nostri tecnici hanno tenuto il costante contatto quotidiano con i corridori. L’impegno per affrontare la crisi è stato grande, tante conference, tanti incontri virtuali, tanto impegno per cercare di gestire al meglio la situazione. Come sapete, ci siamo impegnati a versare un acconto pari al 60% degli stipendi ai corridori e allo staff, con l’obiettivo di riuscire a saldare il resto nel corso della stagione, a ripresa avvenuta.  Non è stato facile, tuttora non è facile, ma la prospettiva di avere un calendario per la ripartenza ha ridato spirito e nuovo entusiasmo a tutto il gruppo“.

Molti corridori dell’Androni Giocattoli-Sidermec sono ancora bloccati nei rispettivi paesi a causa della pandemia, in particolare i colombiani che sono stati sempre un bacino importante per Savio: “Abbiamo Florez, Muñoz e Restrepo in Colombia che sono in attesa del volo che li riporterà in Europa insieme a tutti i loro connazionali. In Colombia vive anche Simon Pellaud, ma a sua situazione potrebbe sbloccarsi prima in quanto è cittadino svizzero. E poi stiamo seguendo le operazioni di rientro anche per Cepeda dall’Ecuador, peraltro Paese in cui il virus ha colpito in maniera molto pesante, e per Rivera dal Costarica. Tutte situazioni non facili, da seguire con attenzione“.

Per quanto concerne gli obiettivi stagionali, Gianni Savio ha puntualizzato che il Giro d’Italia sarà il punto focale: “Torneremo in Romania dove peraltro abbiamo vinto le ultime tre edizioni della corsa prima con Bernal, poi con Sosa e quindi con Rivera. Snvitati alla Vuelta a Burgos ma ancora non abbiamo la certezza che la corsa si possa svolgere. Se si correrà, allora saremo anche al Circuito de Getxo, in attesa di esordire il 1° agosto in Italia con la Strade Bianche. Di sicuro disputeremo il Giro di Ungheria e, se ci sarà, voleremo alla Vuelta Venezuela che è stata posta in calendario dall’1 all’8 novembre. Abbiamo da sempre un feeling speciale con la Ciclismo Cup e anche quest’anno sarà uno dei nostri obiettivi. Teniamo allo scudetto e vogliamo impegnarci per confermare il nostro titolo. E poi naturalmente ci sarà il Giro d’Italia che resta il punto focale di tutta la nostra stagione“.

[sc name=”banner-article”]

salvatore.serio@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online