Protocollo Medici dello Sport: le indicazioni da seguire per la ripresa, tra tamponi e screening

Il coronavirus ha messo in ginocchio tutto il mondo e lo sport si è fermato da ormai un mese in ogni angolo del Pianeta. In Italia è arrivato il picco dei contagi ma i numeri continuano a essere molto elevati e si fatica ancora a vedere la luce in fondo al tunnel. La speranza è quella di tornare presto alla vita di tutti i giorni, si sta parlando di quando potrebbero riprendere i vari campionati ma non c’è ancora una data e ormai si va verso la fine del mese di maggio in termini ottimistici. Gli allenamenti sono vietati almeno fino al 13 aprile e le varie squadre sono in attesa di ricevere dalle autorità il via libera per tornare all’attività agonistica. Nel frattempo la Federazione Medico Sportiva Italiana (Fmsi) ha stilato un protocollo da mettere in atto quando quel momento arriverà.

L’unica società scientifica accreditata dal Ministero della Salute per la Medicina dello Sport ritiene consigliabile proseguire lo stop agli allenamenti e alle gare oltre il 13 aprile. Per i professionisti, ove si ravvisino le condizioni per riprendere le attività, si è elaborato un protocollo di screening ad hoc e test per il monitoraggio costante delle condizioni degli atleti, oltre a indicazioni generali per la sicurezza degli ambienti sportivi. Per gli atleti negativi o asintomatici sono raccomandati esami (tamponi o altro test rapido in via di validazione) ogni quattro giorni, mentre gli atleti positivi al Covid-19 dovranno sottoporsi a un’approfondita serie di esami per poi osservare un periodo individuale di graduale ripresa nei successivi quindici giorni. Dettagli sulle misure di protezione e di sicurezza degli impianti sportivi e dei locali comuni seguiranno opportune indicazioni nei prossimi giorni.

 

 

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Coronavirus

ultimo aggiornamento: 04-04-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis: cancellato il WTA di Bucarest in programma a metà luglio

Nuoto, tutti i record del mondo aggiornati: resiste il primato di Federica Pellegrini nei 200 sl