Show Player

Quando riapre la scuola? Prolungamento a luglio o anticipo a settembre: tutte le ipotesi



La maggior parte delle scuole italiane sono ormai chiuse da quasi un mese a causa della gravissima pandemia del coronavirus. Al momento non esistono certezze sulla eventuale riapertura, ma solo ipotesi. Di sicuro, come ha rivelato la ministra Lucia Azzolina, si andrà ben oltre il termine previsto del 3 aprile. Andiamo a scoprire tutte le ipotesi sul tavolo in questi giorni, tenendo presente che il Consiglio dei Ministri non potrà prendere decisioni definitive sino a quando l’emergenza non sarà terminata ed i bambini/ragazzi possano tornare tra i banchi in assoluta sicurezza.

QUANDO RIAPRE LA SCUOLA?

  • Non riaprirà più. E’ l’opzione che ha già preso in considerazione Luca Zaia, presidente della Regione Veneto: “Forse le scuole non riapriranno più e l’anno scolastico è chiuso qui. La vedo dura, non possiamo mettere a repentaglio la salute degli alunni“. Qualora ciò si verificasse, si sta pensando di anticipare l’inizio del nuovo anno scolastico ad i primi di settembre, se non addirittura gli ultimi giorni di agosto. In questo modo si potrebbe recuperare in parte il programma non svolto dell’anno precedente.
  • Dopo Pasqua. Viene considerata un’opzione fin troppo ottimistica. Le misure di contenimento e quarantena verranno certamente estese per altre due settimane. Pasqua cade domenica 12 aprile, attualmente risulta arduo pensare che l’emergenza sia definitivamente circoscritta in un lasso di tempo così breve, anche se la speranza è che la situazione possa finalmente migliorare sensibilmente.
  • Inizio o metà maggio. Al momento è la speranza maggiore a cui si aggrappa il Governo. Se, come si auspica, in un mese la minaccia del Covid-19 sarà stata, se non del tutto debellata, almeno sconfitta in buona parte, allora la vita degli italiani potrebbe gradualmente tornare alla normalità, con annessa riapertura delle scuole. E’ chiaro che dipenderà tutto dall’evoluzione e dai numeri dell’epidemia: lo Stato farà di tutto per evitare eventuali ‘ricadute’. Ad ogni modo, se gli istituti non dovessero ricominciare entro metà maggio, allora l’ipotesi di chiusura anticipata dell’anno scolastico potrebbe diventare realtà.
  • Prolungamento fino a luglio: qualora si dovesse tornare in aula a metà maggio, non è escluso che l’anno scolastico venga prolungato addirittura fino ai primi di luglio. Molto dipenderà dalla reale consistenza delle lezioni a distanza svolte finora e dunque la situazione potrebbe variare da istituto ad istituto.
  • Esame di maturità: le date potrebbero mutare. Attualmente la prima prova è fissata per mercoledì 17 giugno alle 8.30, la seconda per giovedì 18 giugno alla stessa ora. Seguiranno gli orali a partire da lunedì 22 giugno. Tutte le date in oggetto potrebbero tuttavia subire delle modifiche in relazione all’evoluzione della pandemia.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Loading...
Loading...

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top