Lombardia e zona rossa coronavirus: cosa si può fare? Cosa non si può fare? Chi può entrare e uscire? Il decalogo

Il nuovo decreto governativo ha ampliato la zona rossa in Italia per l’emergenza coronavirus e contenere il rischio contagio. La Lombardia e altre 14 Province (Novara, Asti, Vercelli, Verbano-Cusio-Ossola, Piacenza, Modena, Reggio Emilia, Parma, Rimini, Treviso, Venezia, Padova, Pesaro-Urbino) sono al centro del provvedimento. Vediamo nel dettaglio cosa si può fare e cosa non si può fare, chi può entrare e chi può uscire: il decalogo completo.

 

ZONA ROSSA, LOMBARDIA E 14 PROVINCE: COSA FARE E COSA NON FARE. IL DECALOGO

SI PUÒ USCIRE E/O ENTRARE DALLA ZONA ROSSA? IN QUALI CASI?

Gli spostamenti all’interno delle zone rosse, in uscita e in entrata, non sono vietati in senso assoluto ma sono da evitare. Ci si può muovere in caso di comprovati e seri motivi. Il lavoro lo è anche se le aziende sono invitate a concedere il tele-lavoro.

Abitate o siete residenti nelle zone rosse? Nessun problema: potete tranquillamente rientrare a casa se provenite da fuori, è un punto specifico del decreto.

Se avete lasciato queste zone negli ultimi 14 giorni allora dovete comunicarlo alla Asl di competenza. Attenzione perché al Sud si stanno disponendo ordinanze che impongono a chi proviene dalle zone rosse a mettersi in quarantena.

AEROPORTI E STAZIONI SONO APERTE NELLE ZONE ROSSE?

Al momento sì. Aeroporti e stazioni sono regolarmente aperti in Lombardia e nelle 14 Province coinvolte nel nuovo decreto governativo. Precisiamo: attualmente, nel primo pomeriggio di domenica 8 marzo, perché al momento Polizia ferroviaria e Polaria non hanno ancora avuto disposizioni in merito. Nelle prossime ore dovrebbero essere disposti posti di blocco ai caselli autostradali, stazioni e aeroporti.

I TRASPORTI FUNZIONANO ALL’INTERNO DELLE ZONE ROSSE?

Sì: metropolitane, bus, tram, taxi, etc. Il consiglio è sempre quello di mantenere la distanza interpersonale di un metro.

I NEGOZI SONO APERTI NELLE ZONE ROSSE?

Sì. I negozi di alimentari seguiranno i consueti orari ma con l’obbligo della distanza interpersonale. Centri commerciali chiusi e negozi non alimentari chiusi per il weekend.

COSA RISCHIA CHI NON OSSERVA LE PRESCRIZIONI?

Una denuncia penale che può portare all’arresto fino a tre mesi e a una multa (entità pecuniaria da definire).

 

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Coronavirus

ultimo aggiornamento: 08-03-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tiro a volo, Coppa del Mondo Nicosia 2020: la polacca Bernal si aggiudica la gara di trap. Caporuscio è sesta

Golf: Jorge Campillo vince il Commercial Bank Qatar Masters alla quinta buca di spareggio. 7° Bertasio, 12° Gagli