Calcio, il presidente della FIGC Gravina sul decreto “Cura-Italia”: “Ringrazio il Governo, dimostratosi sensibile verso le nostre istanze”

Il nuovo decreto “Cura-Italia” varato dal Governo quest’oggi è stato accolto con favore dalla FIGC che si compiace per le decisioni prese: “Con il riconoscimento della sospensione dei termini degli adempimenti e dei versamenti fiscali e contributivi anche per le società sportive come richiesto dalla FIGC, viene riconosciuta al calcio, al pari di altri comparti produttivi, lo stato di crisi dovuto all’emergenza Covid-19. Tale provvedimento rappresenta un primo passo concreto per consentire all’intero settore di fronteggiare questa difficile contingenza“, ha comunicato la Federazione Italiana Giuoco Calcio (fonte: Ansa).

Il presidente Gabriele Gravina ha voluto poi sottolineare l’azione congiunta tra le varie istituzioni: “Ringrazio il Governo, il ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri e in particolare il ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora, dimostratisi sensibili verso le nostre istanze. Trovare soluzioni in grado di fronteggiare questa grave criticità è frutto di un continuo confronto con le istituzioni, così come l’individuazione di altri provvedimenti economici e normativi che rilancino l’intero sistema, in perfetta sintonia con le esigenze del Paese” (fonte: Ansa).

Quanto stabilito dal nuovo provvedimento ha portato, dunque, a un posticipo della scadenza sui versamenti, per consentire alle società e alla stessa Federazione di gestire la situazione particolare sul fronte economico al meglio possibile. Nel caso specifico, i citati versamenti andranno effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno 2020, come riportato su l’Ansa.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIO

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Coronavirus Gabriele Gravina

ultimo aggiornamento: 16-03-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Analisi Rally del Messico, Ogier torna al vertice, Hyundai si consola con Tanak

Pattinaggio artistico, una stagione da 6,5 per l’Italia. Il movimento è in crescita, è mancato l’acuto