Show Player

NBA 2020, i risultati della notte (9 febbraio): Toronto non si ferma più, bene Milwaukee e Lakers. Crollano i Clippers



Sono nove le partite della notte NBA. Ad aprire il programma sono stati i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo. La squadra con il miglior record della lega ha superato brillantemente per 111-95 gli Orlando Magic grazie ad una super prestazione del proprio fenomeno greco, che ha sfiorato la tripla doppia, chiudendo con 18 punti, 19 rimbalzi e 9 assist. A questi si aggiungono i 23 punti di Brook Lopez e i 21 di Khris Middleton, che ci mette anche 13 rimbalzi. Ad Orlando non sono bastati i 21 punti di Nikola Vucevic (anche 14 rimbalzi) e i 20 di Terrence Ross.

Restando sempre nella Eastern Conference. Non si fermano più i Toronto Raptors, che hanno portato a quattordici la striscia di vittorie consecutive. Davvero un momento magico per i canadesi, che hanno superato in volata i Brooklyn Nets per 119-118 grazie ai 29 punti di Fred VanVleet e ai 20 di Pascal Siakam. Brooklyn ha avuto un pazzesco Caris LeVert da 37 punti, ma quest’ultimo ha sbagliato il tiro della vittoria, con anche il successivo tap in di Harris non andato a buon fine.

Loading...
Loading...

La solita coppia LeBron James (22 punti, 11 assist e 8 rimbalzi) – Anthony Davis (27 punti e 10 rimbalzi) guida i Los Angeles Lakers alla vittoria sui Golden State Warriors per 125-120. Buona partita in casa Warriors per il neo arrivato Andrew Wiggins, che ha messo a referto 24 punti. Vincono i Lakers ed invece crollano in maniera clamorosa i Los Angeles Clippers. Un tonfo davvero pesante quello di Leonard e compagni, che vengono sconfitti nettamente dai Minnesota Timberwolves per 142-115 in una partita che ha visto i padroni di casa segnare 81 punti nei primi due quarti. Jordan McLaughlin è la grande sorpresa con 24 punti ed 11 rimbalzi, ma ottimo anche il contributo del nuovo acquisto Malik Beasley (23 punti e 10 rimbalzi).

Partenza in quintetto per Nicolò Melli nella vittoria dei suoi New Orleans Pelicans sugli Indiana Pacers 124-117. L’ex Olimpia ha sfruttato l’assenza di Zion Williamson, giocando 23 minuti e mettendo a referto 9 punti e 6 rimbalzi. Grande prestazione in casa New Orleans per Jrue Holiday, che ha chiuso con 31 punti e 10 assist.

Nessun minuto, invece, per Marco Belinelli, rimasto in panchina nella sconfitta dei San Antonio Spurs contro i Sacramento Kings per 122-102, con i padroni di casa trascinati dai 31 punti di Buddy Hield. Situazione difficile per il Beli, che potrebbe anche rescindere il contratto con gli Spurs e cambiare squadra.

I 36 punti di Jamal Murray guidano i Denver Nuggets alla vittoria sui Phoenix Suns per 117-108. Tornano al successo dopo due sconfitte consecutive i Dallas Mavericks, che superano 116-100 gli Charlotte Hornets (26 punti per Seth Curry). Vincono anche i New York Knicks per 95-92 sul campo dei Detroit Pistons (Randle 17 punti).

RISULTATI NBA 9 FEBBRAIO

Orlando Magic – Milwaukee Bucks 95-111
Charlotte Hornets – Dallas Mavericks 100-116
Detroit Pistons – New York Knicks 92-95
Indiana Pacers – New Orleans Pelicans 117-1124
Toronto Raptors – Brooklyn Nets 119-118
Minnesota Timberwolves – Los Angeles Clippers 142-115
Golden State Warriors – Los Angeles Lakers 120-125
Phoenix Suns – Denver Nuggets 108-117
Sacramento Kings – San Antonio Spurs 122-102

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

andrea.ziglio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top