Show Player

Volley, Francia immortale al preolimpico: rimonta la Slovenia dallo 0-2 e vola in finale. Domani la sfida per Tokyo 2020



Alla Max-Schmeling-Halle di Berlino è successo davvero di tutto: pathos, adrenalina, capovolgimenti di fronte, imprevisti, ribaltoni fuori dall’ordinario. Il preolimpico europeo di volley maschile non smette di regalare emozioni e la prima semifinale andata in scena nella capitale tedesca è stata un condensato di emozioni degna di un film candidato all’Oscar. La Francia ha sconfitto la Slovenia per 3-2 (13-25; 22-25; 25-14; 25-21; 15-9), riuscendo in una clamorosa rimonta dopo essere stata sotto per 0-2 e 3-7: i balcanici sembravano ormai in controllo della partita ma proprio sul più bello sono crollati, travolti dal rabbioso recupero dei Galletti che hanno così staccato il biglietto per l’atto conclusivo. Domani i ragazzi di Laurent Tillie affronteranno la vincente di Bulgaria-Germania nel match che metterà in palio l’ultimo posto per le Olimpiadi di Tokyo 2020 mentre i vice campioni d’Europa dovranno guardare i Giochi da casa insieme alla Serbia che li aveva battuti nella finale dell’ultima rassegna continentale.

Gli uomini di Alberto Giuliani hanno sfiorato l’imprea sportiva, è mancato soltanto un po’ di cinismo e la capacità di reagire ai muri e agli aces con cui la Francia è riuscita a imporsi dopo 119 minuti di autentica battaglia. La Slovenia aveva dominato il primo set, era poi uscita vittoriosa dal duello rovente nel secondo parziale e nella terza frazione aveva operato immediatamente il break che sembrava essere risolutore ma poi la Francia è tornata in auge e ha fatto festa. Partita stratosferica dell’opposto Jean Patry (22 punti, 3 aces, 46% in attacco), il martello Earvin Ngapeth ha chiuso con 18 punti all’attivo (4 muri, 2 aces, 29% in fase offensiva) affiancato nella rimonta da Yacine Louati (11, 3 aces) ma è stato l’ingresso del regista Antoine Brizard al posto di Benjamin Toniutti a cambiare il volto all’incontro dopo i primi due set e a decidere il tie-break con tre aces consecutivi. La Slovenia di Toncek Stern (20), Tine Urnaut (14) e Klemen Cebulj (13) si deve leccare le ferite.

Loading...
Loading...

LA CRONACA DELLA PARTITA:

Un convincente Cebulj in attacco e degli errori di troppo dei francesi regalano il 7-2 alla Slovenia in avvio di primo set. I ragazzi di Giuliani conservano l’ampio vantaggio, poi un vincente di Urnaut sostenuti da una bordata e da un muro di Stern valgono il 14-6. Urnaut regala il +9 con grande disinvoltura, il finale è di totale amministrazione con l’ace di Kozamernik e l’errore di Patry.

Battaglia rovente nella prima parte della seconda frazione, punto a punto senza sosta ma poi Stern firma un break cruciale con due diagonali stellari (11-9). La Slovenia sale in cattedra, sfrutta un errore di Ngapeth e poi allunga con due muri di Pajenk (16-12). I balcanici cercano di gestire il vantaggio ma un mani-out di Le Goff, un vincente di Patry e un ace di Ngapeth fanno avvicinare la Francia fino al -2 (23-21). Ci pensano poi Urnaut e Stern a chiudere i conti con due colpi superlativi.

La Slovenia vuole chiudere la partita rapidamente, si invola sul 7-3 nel terzo set con Urnaut e Pajenk sugli scudi ma la Francia non muore mai e si avvicina con muro e primo tempo di Le Goff (9-7). Louati pareggia a quota 10 con una bella stampatona e sul turno in battuta di Patry si decide la frazione: tre aces dell’opposto intervallati da due muri di Brizard e da un vincente di Louati per il 16-10. I ragazzi di Tillie devono controllare, un ace e un muro di Louati fanno respirare la Francia.

La Francia ha alzato le barricate e la Slovenia non riesce più a passare: due stampatone di Ngapeth intervallate da quella di Brizard per il 10-7, poi ne piazza due Patry seguito da Louati (16-11). I transalpini ipotecano il tie-break con la saracinesca Chinenyeze (18-13). La Slovenia ci prova, recupera un break e si porta a -2 (19-21) ma i Galletti non tremano e con Louati e Patry si regalano il tie-break.

A decidere il tie-break è un fantasmagorico Brizard: tre aces consecutivi che spediscono la Francia sul 7-3 dopo un avvio equilibrato. La Slovenia non ha più le forze per rientrare e la Francia fa festa con Chinenyeze.

 

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: CEV

Loading...

Lascia un commento

scroll to top