Seguici su

Pallavolo

Volley femminile, Preolimpico 2020: Polonia-Turchia e Germania-Olanda, quanto equilibrio in semifinale

Pubblicato

il

Due semifinali, tanto equilibrio e tanta incertezza nel torneo Preolimpico femminile di Apeldoorn. Saranno Polonia-Turchia e Germania-Olanda le due sfide che decideranno oggi le finaliste che si giocheranno il posto per Tokyo 2020. Erano le squadre più attese e alla fine, pur con qualche difficoltà, in particolare per la Turchia, hanno raggiunto il primo obiettivo, superando lo scoglio meno appuntito, il girone preliminare.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DI POLONIA-TURCHIA DALLE ORE 20.45 (11 GENNAIO)

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DI GERMANIA-PAESI BASSI DALLE ORE 17.15 (11 GENNAIO)

Adesso si fa sul serio e alla Turchia, tutto sommato, è andata benino perché la vittoria della Polonia in una gara che contava solo per Wolosz e compagne, ha permesso di evitare in semifinale l’Olanda, squadra favorita alla vigilia e ancora più oggi, dopo la prima parte del torneo. Le turche, alla vigilia, anche in virtù di quanto mostrato nei precedenti tornei, erano sulla carta l’alternativa numero uno alla squadra di casa e magari la grande paura vissuta ieri nella sfida che valeva l’accesso in semifinale e vinta al tie break contro il Belgio, potrebbe aver svegliato definitivamente la squadra di Guidetti, che ha un tasso tecnico indiscusso, l’esperienza giusta in alcune sue giocatrici chiave e anche la freschezza atletica di Karakurt che potrebbe essere rispolverata al momento giusto dopo essere finita in panchina.

Dall’altra parte una Polonia a forte trazione “italiana” che ha nell’alzatrice Wolosz, la numero uno al mondo, e nelle due schiacciatrici che giocano nel campionato tricolore Smarzek e Stysiak i punti di riferimento. La squadra polacca è stata la sorpresa in positivo di questa prima parte del torneo, dopo anni piuttosto bui, e non vuole fermarsi qui. Partita che sfugge ad ogni pronostico.

Una favorita, invece, c’è nell’altra semifinale ed è la squadra padrona di casa, l’Olanda che, è vero, ha perso la sfida con la Polonia, ma non faceva testo perché le Orange erano già qualificate per il turno successivo ed hanno risparmiato le energie. De Kruijf, Sloetjes, Plak, Meijners, Buijs sono tutte giocatrici il cui tasso tecnico è indiscutibile: non sempre però la squadra olandese è riuscita ad esprimere un gioco corale accettabile (vedi Preolimpico di agosto a Catania contro l’Italia) e ora è arrivato il momento in cui non si può più sbagliare.

L’outsider di lusso si chiama Germania. Lippmanmn e Orthmann, due vecchie conoscenze del campionato tricolore, sono i punti di riferimento della squadra tedesca che prova il colpaccio. Finora la Germania ha espresso la migliore pallavolo del torneo nella sfida contro la Turchia, vinta 3-1 al debutto e se continuasse su questo ritmo sarebbe un osso duro per tutti, Olanda compresa, in questa final four incertissima.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

[sc name=”banner-article”]

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Cev

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *