Seguici su

Pallavolo

Volley femminile, la Germania firma l’impresa e vola in finale al preolimpico: l’Olanda è fuori da Tokyo 2020!

Pubblicato

il

Ad Apeldoorn è successo quello che in pochi si aspettavano: la Germania ha sconfitto l’Olanda per 3-0 (27-25; 25-23; 25-22) nella semifinale del preolimpico di volley femminile. Le tedesche hanno così staccato il pass per l’atto conclusivo dove domani affronteranno la vincente di Polonia-Turchia nel match che metterà in palio l’ultimo biglietto per le Olimpiadi di Tokyo 2020 mentre le padrone di casa dovranno guardare i Giochi sul divano.

Le orange partivano con tutti i favori del pronostico ma hanno clamorosamente mancato l’obiettivo, crollate in maniera verticale contro un avversario indemoniato e fallendo così la seconda chance dopo che ad agosto avevano perso contro l’Italia a Catania. Si tratta di un vero e proprio fallimento per la formazione di Gianni Caprara mentre le ragazze di coach Felix Koslowski hanno firmato un’impresa strepitosa e domani (ore 17.30) inseguiranno il sogno a cinque cerchi contro qualsiasi pronostico della vigilia.

A fare la differenza sono state l’opposto Louisa Lippmann (21 punti, 3 aces, 47% in attacco) e la schiacciatrice Louisa Horthmann (14 punti, grande sostanza in ricezione) affiancata da Jennifer Geerties (14) mentre all’Olanda non sono bastate Nika Daalderop (15), Robin De Kruijf (11), Lonneke Sloetjes (9) e Flo Meijners (8),

LA CRONACA DELLA PARTITA.

Scholzel e una super Lippmann regalano il 5-3 alla Germania in avvio di primo set, poi Weitzel conserva il +2 (10-8) e Lippmann sale in cattedra con un vincente e un ace (13-10). Orthmann è impeccabile con un pallonetto, Geerties stampa Buijs e poi piazza una parallela sontuosa (16-13). Le tedesche hanno una marcia in più fino al fallo di Sloetjes (20-16) e al primo tempo di Scholzel. L’Olanda si rianima con un attacco di Sloetjes e un paio di errori avversari (22-21), inizia una serrata battaglia finale ed è la Germania a imporsi sfruttando l’errore al servizio di Meijners e una magia di Lippmann.

De Kruijf scalda l’Olanda in avvio della seconda frazione con un pallonetto, una fast, un ace e il diagonale del 7-4. Geerties e Lippmann tengono però le ospiti in scia (7-8) prima di un nuovo allungo delle padrone di casa con gli attacchi di Daalderop e De Kruijf prima dell’errore offensivo di Orthmann (8-13). Sotto di sei punti sul 9-15, però, le teutoniche hanno la forza di recuperare con un parziale da brividi: ace di Lippmann, errori di Mejners e Sloetjes, mani-out di Orthmann, pipe di Lippmann per il pareggio a quota 17. Scholzel si esalta con una fast, Buijs sbaglia, poi sono Lippmann e Orthmann a lanciare la Germania sul 23-21 prima della fast risolutrice di Orthmann.

La Germania vola sul +3 nel terzo set dopo un avvio equilibrato: pallonetto spinto di Lippmann ed errore di Mejners per il 12-9. Le tedesche hanno in mano il pallino del gioco, si issano sul 19-16 ma le padrone di casa pareggiano a quota 21. Poi fa tutto Hanna Orthmann: diagonale, mani-out e parallela per il 24-21. L’Olanda è ko, chiude Lippmann con un vincente da posto due.

 

[sc name=”banner-article”]

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: CEV

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *